13/08/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Alberto il Grande. L'omaggio a Sordi di Luca e Carlo Verdone apre la Sagra del Cinema

Alberto il Grande. L'omaggio a Sordi di Luca e Carlo Verdone apre la Sagra del Cinema
Sordi è stato una maschera ineguagliabile che conteneva tutte le fragilità, le miserie, i tic e i difetti dell’italiano medio. La proiezione del docu-film (alle 22 ad ingresso gratuito) sarà anticipata da un incontro con il regista Luca Verdone e con il critico cinematografico Enrico Magrelli


Dal 12 al 16 giugno l'area della Torre medievale di Pretola, alle porte di Perugia, ospiterà proiezioni all'aperto (ad ingresso gratuito), incontri con gli autori, eventi collaterali e gastronomia regionale a tema (menù siciliano, pugliese, umbro e laziale), popolare e di qualità.

Romanzo Popolare, titolo/tema della prima edizione della Sagra del Cinema, vuole essere un omaggio implicito a un'italianità di alto livello artistico, cinematografico e culinario. Per questo, ad inaugurare ufficialmente la sagra cinegastronomica – ospitata presso l'area delle torre medievale di Pretola, alle porte di Perugia - sarà l'atteso docu-film Alberto il grande, omaggio all'ineguagliabile Alberto Sordi, che verrà presentato in anteprima umbra. Ad introdurre la proiezione – prevista all'aperto e ad ingresso gratuito, alle 22 - ci sarà l'incontro con alle 18.30 con Luca Verdone, co-regista insieme al fratello Carlo dell'omaggio all'Albertone nazionale, insieme al giornalista e critico Enrico Magrelli. Alberto Sordi, ricordano nelle note di regia del documentario i fratelli Verdone, “rappresenta l'essenza stessa di quella tradizione dello spettacolo romano di alto livello che negli anni si è rivelato di fondamentale importanza per la nascita e lo sviluppo della migliore commedia all’italiana. Un attore assolutamente rivoluzionario, all’inizio della sua carriera, tanto da scardinare le impostazioni da Accademia Teatrale canonica creando stupore e sbalordimento sia nel pubblico che nella critica. Sordi è stato una maschera ineguagliabile che conteneva tutte le fragilità, le miserie, i tic e i difetti dell’italiano medio. Non quindi una maschera regionale ma una maschera universale”.

Dopo la giornata inaugurale di mercoledì 12, la Sagra del Cinema, nata per recuperare e riproporre in maniera forte la dimensione popolare e sociale del cinema, proseguirà fino al 16 giugno con cinema all'aperto (ad ingresso gratuito), incontri con gli autori, menù gastronomici regionali a tema (menù siciliano, pugliese, umbro e laziale) ed eventi collaterali (il Gioco dell'Illusione, il Gioco del Cinema, letture cinematografiche e camminate alla riscoperta del territorio). Nello specifico, giovedì 13 giugno verrà proiettato (in pellicola) I soliti ignoti di Mario Monicelli; venerdì 14 sarà la volta della ‘Puglia night’ con l’incontro pomeridiano con il regista Alessandro Piva e le proiezioni serali del documentario Pasta nera e del film cult La capagira; sabato 15 arriva a Pretola Daniele Ciprì, che presenterà il suo ultimo lavoro da regista, È stato il figlio. Si chiude domenica 16 giugno, con la proiezione in pellicola de La vita agra di Carlo Lizzani e l’incontro pomeridiano con Emilio D’Alessandro, per trent’anni tuttofare e amico di Stanley Kubrick, intervistato dal critico e giornalista Alberto Crespi.

Programma completo e menù su: www.sagradelcinema.it





Inserito mercoledì 12 giugno 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5265474