21/09/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> 'l XX Giugno 2013

'l XX Giugno 2013
St'anno so' depressa: oltre ta me anco 'sta città, tutta rimbozzolita nel torpore



De solito quan che viene 'l XX Giugno
me sento drent'al core 'n'energia
come si l'orgojo de qui giorne
dove Perugia nostra e i perugine
hon dato de sé 'l mejo che ce sia
servisse lu' da solo a risvejà
oltre ta me anco 'sta città
tutta rimbozzolita nel torpore
de 'na storia presente che nn'attizza
la voja de gi' 'ncontro tal futuro
con quilla spinta drento ch'è 'l motore
-  ier l'altro, come oggi, come sempre -
 de quilla che chiamam democrazzìa.

Donca, dicevo che st'anno so' depressa
'n po' ch'ha piovuto e me sento j'osse
 come fussero state  troppo ammollo
'n po' saron le buche 'nto le strade
che prima o poi -  ce 'l so - me  scapicollo
sarà pi marciapiede cusì strette
che si  passeggio, o struscio tai specchiette
 de le machine 'n sosta ammuticciate
 o me buco i vestite  adosso ai mure,
e si altra gente me capita  de contro
  che passeggia lia pure,
magari co' la testa vacanziera,
 me tocca  de pijà bene la mira
e aggiustà 'l passo p'evità lo scontro.

'N po' sarà tutta 'sta fiera de banchette
sempre quille, da natale a natale
con su caciotte salcicce e paccottija
cioccolata globale e parapija,
la notte bianca, rosa e celestina
'ste sagre 'ncol sapore medievale,
 mostre mostrine e foto de famija,
 tutta roba che la chiamon  culturale,
 proposta identitaria cittadina
de l'Augusta Perusia, dico quilla
che c'ha la fontana del '300
la più bella del mondo, pe' cità
'na cosa facile che tutte posson véde
sempre che nn'è cuperta dai gazebo
de l'ultima trovata commerciale.

Sarà 'n po' per quisto, 'n po' per quillo,
l'ultima è la porchetta sistemata
drent'al parco di giardine del Frontone
'n posto nato pe' sazzià la fame,
ma no' de panza bensì de poesia,
aggiungetece pure che da donna
m'artrovo drent'a 'n lutto permanente
co' tutta la violenza che c'affonna
ma me sento 'na gran malinconia
che  nun c'é verso de mandalla via
e come dice Dracula 'l vampiro
siccome nun sto 'n vena, lasso perde
co' le celebrazzione e passo 'l giro.

Silvana Sonno




La Suntina de Bartoccio

Inserito giovedì 20 giugno 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5310706