22/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> ╚ ora di abolire il reato di clandestinitÓ

╚ ora di abolire il reato di clandestinitÓ
Un reato istituito per raccogliere voti, che serve solo a scopi strumentali e demagogici. Anche se la strumentalizzazione va a incidere sulla carne degli uomini


Cari amici,

la decisione di Famiglia Cristiana e del suo direttore, don Antonio Sciortino, di lanciare una campagna per l'abolizione del reato di clandestinitÓ Ŕ una decisione coraggiosa che merita tutto il tuo e nostro sostegno operoso.

Non Ŕ un appello generico. E' una campagna civile, oltre che cristiana, che mira ad un obiettivo concreto: abolire il reato di clandestinitÓ. Un reato crudele, scrive don Antonio Sciortino nell'appello che allego. Un reato istituito per raccogliere voti, che serve solo a scopi strumentali e demagogici. Anche se la strumentalizzazione va a incidere sulla carne degli uomini.

La campagna di Famiglia Cristiana deve diventare la campagna di tutte le donne e gli uomini che vogliono far vivere i valori iscritti nella nostra Costituzione e nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Per questo vi invito a firmare la petizione sul sito famigliacristiana.it e ad attivare la raccolta di firme tra i vostri aderenti e sul vostro territorio.

áCampagna contro reato clandestinitÓ.pdf

Per avere successo, per raggiungere questo obiettivo, Ŕ bene sottolinearlo, abbiamo bisogno di essere davvero in tanti.

In attesa di conoscere le vostre decisioni, vi invio i miei pi¨ cordiali saluti


Flavio Lotti
Coordinatore Nazionale della



Tavola della pace

Inserito sabato 3 agosto 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4823258