29/09/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Dare a chi è senza. Un futuro per il popolo Wadabè

Dare a chi è senza. Un futuro per il popolo Wadabè
Cena di informazione-sensibilizzazione-sottoscrizione per il progetto di cooperazione Abbanai, sabato 7 settembre

Cena di informazione-sensibilizzazione-sottoscrizione per il progetto di cooperazione del popolo Wodaabe (Wadabè) del Niger
"ABBANAI - dare a chi è senza -. Un futuro per il popolo Wadabè"
che si terrà sabato 7 settembre, alle ore 20,00, a S. Mariano di Corciano, sede della Società di Mutuo Soccorso, in via Cattaneo 30, presso gli impianti sportivi (luogo della locale sagra).
Il costo della cena è di 15 euro, anche con menù vegetariano, ed è necessario prenotarsi (per ovvi motivi organizzativi) entro giovedì 5 telefonando a Luigino 346/0134774, o Giancarlo 347/1875247, o Atà 340/5324319, o Federico 393/7932499.
Prima, dalle ore 19,30, e durante la cena saranno proiettati il filmato di Werner Herzog "I pastori del sole" (del 1984) ed i filmati "Gli ultimi nomadi" (del 2001) e "Viaggio ad Adjangafa Niger" (del 2002).
Inoltre saranno proiettate le foto del perugino Andrea Marchi frutto del suo viaggio in Niger del novembre 2004 che sono parte della sua tesi di laurea "L’ADATTAMENTO PASTORALE DEI WODAABE DEL NIGER" (anno 2005).
Ovviamente sarà presentato anche il progetto dai responsabili del circolo culturale "primomaggio", della cooperativa sociale ASAD e dell'Associazione ASSOLINT, promotori anche della cena, che ringraziano della disponibilità e collaborazione la Società di Mutuo Soccorso di S. Mariano di Corciano e le tante persone che si sono attivate per la riuscita dell'iniziativa. Ovviamente i ringraziamenti vanno anche al Comune di Perugia, che fa da ente capofila del GSI (Gruppo di Solidarietà Internazionale) e al partner estero Kaouritel, che è un’associazione umanitaria con sede a Niamey, capitale del Niger.
Si fa presente che, lunedì 9 settembre, 2 persone partiranno per il Niger per la realizzazione del progetto, cofinanziato dalla Regione Umbria in base al bando D.G.R. 1651 del 29/12/2011 a seguito della L.R. n. 26 del 27 ottobre 1999, “Interventi regionali per la promozione della cooperazione internazionale allo sviluppo della solidarietà tra i popoli”.
Il progetto, in particolare prevede l’acquisto di animali, dromedari, capre, asini, per i Wadabè, piccolo popolo di pastori nomadi a cui, a causa dei cambiamenti climatici, sono morte le mandrie di bovini che avevano.
Si ricorda che il Niger è tra i paesi più poveri al mondo ed anzi negli indici di sviluppo umano dell'Onu è al 182° posto su 182 stati.
Facciamo presente che l'impegno di ASAD, ASSOLINT e circolo "primomaggio" non nasce oggi ma prosegue dal 2004 ed ha portato alla costruzione di un pozzo d'acqua (profondo oltre 90 metri) ed una piccolissima scuola ad Adjangafa e più volte (maggio 2005, agosto 2011, luglio 2012) abbiamo ospitato in Umbria Orthodò Bermo, rappresentante dei Wadabè, sua moglie Dela ed altri.
Per ulteriori informazioni sul progetto ABBANAI potete vedere il sito www.circoloprimomaggio.org

Luigino Ciotti - presidente



circolo culturale "primomaggio"

Inserito lunedì 2 settembre 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5317068