16/02/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Si alza il sipario sull’edizione zero di FestAmbiente

Si alza il sipario sull’edizione zero di FestAmbiente
Centinaia di visitatori e circa settanta espositori tra artigiani, contadini, laboratori, associazioni e imprese


Questa mattina (13 settembre) i Giardini del Frontone hanno aperto i cancelli per l’edizione zero di FestAmbiente. Il coloratissimo mercatino dei produttori biologici dell’Aiab ha accolto i primi visitatori. Numerosi i laboratori proposti, dalle tecniche di riproduzione della pasta madre allo scambio libri, il baratto con stile, i go-kart a pedali e le bici elettriche. FestAmbiente ha proposto numerose attività anche ai più piccoli, ai quali sono dedicate diverse isole organizzate con laboratori di educazione ambientale.
Ha suscitato interesse il primo dei quattro spazi aperti in programma, nel corso del quale un folto gruppo di protagonisti, tecnici, politici e cittadini consapevoli, ha riflettuto insieme sulle strategie per una  mobilità nuova, per affrontare i nodi della congestione veicolare, dello smog e del trasporto pubblico, per fare il punto sulle esigenze (ed emergenze) urbane, che vanno dallo stop al consumo di suolo ai diritti dei consumatori ed all’equità nell’accesso ai servizi di mobilità. L’incontro - coordinato dal giornalista Alberto Fiorillo – ha visto la partecipazione del Direttore tecnico dell’Arpa Umbria Giancarlo Marchetti, che ha presentato un studio svolto sulle tre maggiori città umbre sulla qualità dell’aria ed in particolare sulla concentrazione dalle polveri e da cui sono emersi i principali fattori di inquinamento: riscaldamento, industria e traffico. Quest’ultimo, peraltro, incide almeno per il 35% sul dato complessivo. Nel corso dell’incontro sono inoltre intervenuti rappresentanti di esperienze specifiche di mobilità dolce o alternativa, quali il piedibus, le bici elettriche, l'auto condivisa e il minimetrò, con la recente introduzione della possibilità di trasporto di biciclette nelle carrozze.
La prima mattina dell’evento si è conclusa complessivamente in maniera molto soddisfacente con centinaia di visitatori che si sono aggirati tra i banchi allestiti dai volontari di Legambiente e dai circa settanta espositori tra artigiani, contadini, laboratori, associazioni e imprese.
 
FestAmbiente è un evento a zero emissioni di CO2. La manifestazione si avvale del partenariato della Camera di Commercio di Perugia e ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, delle Provincia e del Comune di Perugia. L’evento si svolge con il sostegno di Arpa Umbria, Microntel IT, Minimetrò, Castello di Monte Vibiano, Novamont, Terni Energia.
 
È presente all’interno di Festambiente Umbria un banco informativo sulla politica agricola comune (Pac) nel quadro del “Progetto Agriculture - La Politique Agricole à l’horizon de l’Europe 2020” co-finanziato dalla Commissione Europea Dg Agricoltura e Sviluppo Rurale.
 



FestAmbiente Umbria

Inserito domenica 15 settembre 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4493460