20/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Dalla distruzione dei villaggi a un incidente diplomatico

Dalla distruzione dei villaggi a un incidente diplomatico
Comunicato stampa Gush Shalom


LA PASSIONE PER LA DISTRUZIONE DI PICCOLI VILLAGGI FINISCE PER CAUSARE UN INCIDENTE DIPLOMATICO
Contatto: Adam Keller adam@gush-shalom.org
http://it.wikipedia.org/wiki/Gush_Shalom

I soldati israeliani hanno fatto ricorso alla violenza contro diplomatici francesi e di altri paesi europei mentre si prestavano a portare aiuti umanitari agli abitanti di un villaggio distrutto dall'esercito israeliano.
Piuttosto imbarazzante, pochi giorni dopo che il governo israeliano aveva lanciato un appello disperato all'Unione europea per ammorbidire le nuove linee guida UE che escludono le organizzazioni israeliane attive nei territori occupati dall’ottenere sovvenzioni europee.
Già da molti anni le autorità di occupazione israeliane attuano la politica più brutale proprio contro le più piccole e le più deboli delle comunità palestinesi. Sono poveri pastori che vivono in misere capanne o in grotte presso la valle del Giordano e il sud di Hebron che non vorrebbero altro che essere lasciati in pace a vivere la loro vita di povertà. Al contrario, lo Stato di Israele invia soldati, poliziotti e bulldozer a demolire le loro case lasciandoli senza un tetto sopra le loro teste.
Coloro che attuano questa politica crudele hanno l'illusione che nessuno se ne accorga e a nessuno importi quello che succede in piccole località remote e fuori dal mondo. Quando il piccolo villaggio chiamato Khirbet Makhoul è stato distrutto e i suoi abitanti abbandonati a loro stessi e senza casa, il mondo se n’è accorto. È subito arrivata una delegazione della Croce Rossa e, dopo di loro, i rappresentanti dell'Unione europea - di Francia, Regno Unito, Spagna, Irlanda e anche dall’Australia - per sostenere i residenti e portare loro tende e beni di prima necessità. Era un dovere umanitario chiaro e comprensibile a tutti. Comprensibile a tutti tranne a coloro che gestiscono la politica di occupazione, persone che sembrano avere perso da tempo ogni traccia di sensibilità morale.
http://zope.gush-shalom.org/home/en/channels/press_releases/1379713504/




Inserito sabato 28 settembre 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4820776