21/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> I cittadini vogliono partecipare al monitoraggio di Borgo Giglione

I cittadini vogliono partecipare al monitoraggio di Borgo Giglione
Su queste problematiche non si può attendere pazientemente che gli enti preposti facciano da soli i monitoraggi e certifichino poi i risultati

I CITTADINI VOGLIONO PARTECIPARE AL MONITORAGGIO DI BORGOGIGLIONE
 
                        L’Osservatorio Borgogiglione vede con preoccupazione da molti mesi un conferimento dei rifiuti in discarica eccessivo e troppo accelerato anche  rispetto a quanto previsto dal Piano di ampliamento approvato neanche 2 anni fa.
         Ciò comporta maggiori difficoltà nell’eseguire tutte le procedure prescritte per la buona gestione giornaliera dei rifiuti, come il compattarli e il coprirli, e un insopportabile aumento delle emissioni maleodoranti; aumenta anche il rischio strutturale connesso con la conformazione del sito.
Nell’ultimo anno ci sono stati anche sversamenti di rifiuti “tal quale”, in seguito ad emergenze ambientali o al blocco degli impianti di selezione e pre-trattamento.
Ed infine, non bisogna dimenticare la quota, pure in aumento, dei rifiuti speciali che le imprese produttive portano a Borgogiglione in grandi quantità (nel 2012 erano quasi 18 mila t., il 22% del totale): si vorrebbero avere maggiori informazioni, specialmente su qualità e provenienza di questi rifiuti e sui costi di conferimento. 
         Già nel corso del 2012 l’Arpa aveva rilevato alcune criticità, comunicate sinteticamente e di recente. Vista la situazione nuova ed eccezionale che si è creata nel 2013, e l’avvio del settore gestito “a bio-reattore”, i cittadini vorrebbero avere ora informazioni aggiornate e accurate sui controlli ambientali effettuati dall’Arpa, così da poter valutare meglio rischi ed implicazioni della discarica sul territorio.
         Tutti si rendono conto che su queste problematiche, che toccano la salute delle persone e dell’ambiente, non si può attendere pazientemente che gli enti preposti facciano da soli i monitoraggi e certifichino poi i risultati con i tempi lunghi normalmente previsti dalla burocrazia.
 
I CITTADINI E L’OSSERVATORIO BORGOGLIONE CHIEDONO:
 
1)  CHE L’ARPA INTERVENGA CON PROCEDURA ECCEZIONALE E D’URGENZA PER UN CONTROLLO DEI POZZI SUI TERRENI ADIACENTI LA DISCARICA, NONCHÉ UN CONTROLLO  DELLE ACQUE DI RUSCELLAMENTO;
2) CHE I RISULTATI DEI CONTROLLI E TUTTI I DATI RELATIVI AL MONITORAGGIO DEL SITO IN POSSESSO DELL’ARPA VENGANO RESI PUBBLICI CON TEMPESTIVITÀ;
3) CHE SI ATTIVI UN “PROTOCOLLO”  DI PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI E DELLE ASSOCIAZIONI DI TUTELA CIVICA E AMBIENTALE AL “PIANO DEL MONITORAGGIO” CURATO DALL’ARPA.
 
                                                                                                          
                                                                                                                  

 il Consiglio Direttivo
                                                                                            www.osservatorioborgogiglione.it   



Osservatorio Borgogiglione

Inserito martedì 29 ottobre 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4545178