23/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> I pensionati in Piazza a Perugia

I pensionati in Piazza a Perugia
Lo sciopero generale dell'Umbria del 15 novembre ha visto protagonisti le pensionate e i pensionati per rivendicare le modifiche alla Legge di Stabilità

Lo sciopero generale dell'Umbria di Cgil - Cisl - Uil,  del 15 novembre u.s., ha rappresentato un punto di partenza importante per chiedere la modifica della Legge di Stabilità 2014/2016 in particolare sui temi della crescita e del lavoro, poche sono le risorse messe a disposizione per far ripartire il manufatturiero nel nostro Paese.

La nostra Regione sta vivendo uno dei periodi più negativi del recente passato a causa delle tante crisi aziendali presenti nel proprio territorio, per questo il Sindacato unitariamente ha presentato con lo sciopero generale le sue proposte chiamando le Associazioni datoriali, il sistema del credito e le Istituzioni a svolgere il ruolo di attori sociali per una nuova fase dello sviluppo della Regione.

La giornata di mobilitazione ha visto anche protagonisti le pensionate e i pensionati per rivendicare le modifiche alle proposte contenute nella Legge di Stabilità 2014/2016, in materia di indicizzazione delle pensioni che, così come proposto, dimostra  ancora una volta di colpire le pensioni di chi ha lavorato e versato i contributi per 40 anni e che già nel biennio 2012/2014 ha pagato pesantemente gli effetti del blocco della rivalutazione imposta dal Governo Monti.

La Segreteria Regionale Spi Cgil dell'Umbria esprime gratitudine alle tante pensionate e ai tanti pensionati che, con la loro presenza, hanno portato un considerevole contributo alla riuscita della giornata di mobilitazione.

   il Segretario Generale Spi Cgil Umbria
                                                               



Oliviero Capuccini

Inserito giovedì 21 novembre 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4549444