09/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Verso la Rete della Pace

Verso la Rete della Pace
A Perugia le organizzazioni della società civile approvano il percorso costituente della Rete della Pace per rilanciare il proprio impegno in Italia, in Europa e nel Mondo

Nei giorni 6 e 7 di dicembre 2013, riunite nella sala intitolata ai giudici Falcone e Borsellino, della sede della Provincia di Perugia, un numero rilevante e significativo di organizzazioni che hanno partecipato all'esperienza della Tavola della Pace hanno approvato il percorso costituente che dovrà portare, in pochi mesi, alla nascita della Rete della Pace.

L'iniziativa è promossa, ed è rivolta, a tutte le associazioni, sindacati, comitati, circoli, gruppi informali e singole persone che, operando nel solco della Marcia Perugia-Assisi, nell'insegnamento di Aldo Capitini, nei principi della Costituzione Italiana, della Carta Europea e del sistema Internazionale di promozione e di tutela dei Diritti Umani, intendono r innovare il proprio impegno a favore della pace, dei diritti, della giustizia e della legalità.

L'assemblea ha nominato una Segreteria che avrà il compito di preparare l'appuntamento fondativo del nuovo soggetto, previsto per il mese di febbraio prossimo. La sede della Rete della Pace sarà a Perugia, la città di Aldo Capitini. L'iniziativa ha avuto il Patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia.

I primi impegni riguarderanno la partecipazione attiva alle iniziative ed alle campagne già in corso: Taglia le Ali alle Armi, Arena di Pace, Marcia Perugia Assisi, Sarajevo 2014, Libertà Marwan Barghouti e prigionieri palestinesi, libertà di espressione (free Media) in Siria, crisi ambientali, servizio civile, diritto al lavoro dignitoso, accoglienza e diritti migranti.

Hanno già espresso la propria adesione al percorso costituente il seguente elenco di reti, comitati, associazioni e sindacati:
Acli, Agesci, Anpi, Ansps, Arci, Arciserviziocivile, Arcs, Associazione ONG Italiane, Associazione pace, Assopace Palestina, Associazione Umbria-Africa, Auser, Beati Costruttori di Pace, Cgil, Cgil Verona, Cgil Padova, Cnca, Convivenza pace e solidarietà Trieste, Coordinamento comasco della pace, Coordinamento pace Friuli, Comitato Italiano Movimento Europeo, Fiom, Flc, Fondazione Angelo Frammartino, Focsiv, Forum trentino pace, FP Cgil Veneto, Interventi civili di pace, Ipsia, Lega italiana dei diritti dei popoli, Legambiente, Link 2007, Mir, Movimento nonviolento, Nexus, Paceincomune Milano, Piattaforma ong italiane per il Medio Oriente, Reds, Restiamo umani con Vik, Rete della conoscenza, Rete italiana disarmo, Rete studenti medi, Rete corpi civile di pace, Tavola pace e cooperazione Valdera, Tavola pace val Cecina, Tavola pace val Brembana, Tavola sarda della pace, Terra del fuoco, Udu, Uds, Uisp, Unione Sportiva Acli,Un ponte per.

Le adesioni alla fase cost ituente rimarranno aperte e dovranno essere confermate entro il 31 gennaio 2014.

La Segreteria di Coordinamento della Rete della Pace è composta da:
ACLI (Alfredo Cucciniello), AGESCI (Toni Montevidoni), ARCI (Flavio Mongelli), ASSOCIAZIONE PER LA PACE (Gianna Benucci), CGIL (Sergio Bassoli), LEGAMBIENTE (Maurizio Gubbiotti), RETE DELLA CONOSCENZA (Federico Del Giudice), UNIONE DEGLI UNIVERSITARI (Alessio Portobello).

Per informazioni e contatti:segreteria@retedellapace.it





Inserito sabato 14 dicembre 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4941348