20/07/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Sgravi fiscali per l'acquisto di libri

Sgravi fiscali per l'acquisto di libri
Ciascuno di noi potrÓ detrarre fino a 1.000 euro annui per i libri in generale e altri 1.000 per testi scolastici e universitari. Chiedete e conservate lo scontrino!

riprendiamo da: http://www.illibraio.it/editoriali/via_libera_agli_sgravi_fiscali_sullacquisto_di_libri.php

Per chi ama leggere come noi, la notizia diffusa poche settimane fa Ŕ davvero da sogno: Ŕ approvata la nuova misura del governo che prevede sgravi fiscali pari al 19% sulle spese sostenute per l'acquisto di libri, fino a un tetto di 2.000 euro a persona per anno solare. Questa nuova disposizione varrÓ per almeno 3 anni.


Fino al 2016 quindi ciascuno di noi potrÓ detrarre fino a 1.000 euro annui per i libri in generale e altri 1.000 per testi scolastici e universitari. Quando andrete in libreria a fare incetta di novitÓ del 2014, ricordatevi di conservare lo scontrino!

Quanti libri riuscite a leggere in un anno? Se fossero una cinquantina, vi potrebbero venire rimborsate quasi 200 euro. Non male per chi legge sia per piacere che per dovere.

Come incentivo concreto all'acquisto dei libri, la misura sarÓ un beneficio non solo per noi lettori ma anche per tutta la filiera del libro, dai librai agli editori.

Aggiunge un'ulteriore, interessante aspetto Stefano Mauri, presidente e Ad del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol:

"La detrazione sull'acquisto di libri, al di lÓ del pregevole regalo ai lettori, Ŕ anche un regalo all'altra metÓ del Paese, quella che non pensa sia opportuno leggere: in qualche modo indica loro una strada pi¨ vicina a quella promossa dagli altri grandi Paesi europei. Negli ultimi anni abbiamo visto buoni e detrazioni per i decoder e per le palestre, bisogna ringraziare Letta, Zanonato e Bray se quest'anno tra le altre sono state inserite detrazioni pi¨ illuminate, e non parlo di semplici lampadine... Questa volta non si indica solo un consumo, si indica una aspirazione ad avere cittadini con un maggior senso critico e i politici che fanno queste scelte mostrano di non averne paura".





Inserito domenica 5 gennaio 2014


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4732576