08/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Un referendum sull'autostrada

Un referendum sull'autostrada
Possibile che, davanti a tanta superficialità con cui viene trattato un patrimonio culturale e paesaggistico unico ed inestimabile, l’intera società regionale resti così inerte? Perché, invece, non ci si organizza per lanciare un referendum regionale?

 
Il Consiglio Regionale dell’Umbria ha approvato due mozioni, del Pd e della destra, favorevoli alla trasformazione della E45 in autostrada. È un altro passo avanti sulla realizzazione di un’opera che sconvolgerà gravemente e per sempre il sistema geo-paesaggistico-storico-culturale della nostra regione. Al di là della questione se poi sarà o no pagato il pedaggio. Un atto inconcepibile che, fra l’altro, salda un’unità di intenti fra sinistra e destra in una visione tristemente ragionieristica del sistema democratico istituzionale del governo del territorio basata sul calcolo dell’attivazione del flusso finanziario pubblico. Tanto che le parole dell’assessore regionale all’ambiente, riportate dai giornali, risultano rivelatrici “se non puntiamo su un progetto e lo sosteniamo rischiamo di perdere quei pochi fondi che ci sono”!!!

Possibile che, davanti a tanta superficialità con cui viene trattato un patrimonio culturale e paesaggistico unico ed inestimabile, l’intera società regionale resti così inerte davanti a scelte di uno sviluppo che verrà a pesare su tutti, anestetizzati dal sistema di potere ormai consolidato?

Possibile che tutte le forze sociali sane, con una loro forte eticità, non abbiano una reazione di orgoglio e lasciano decidere a pochi che si arrogano il diritto di decidere per tutti?

Perché, invece, non ci si organizza per lanciare una campagna di informazione e di sensibilizzazione che sfoci in un referendum regionale? Sarebbe il primo nella storia del regionalismo umbro intorno ad un progetto di dimensioni storiche.
 



Lauro Ciurnelli, ambientalista

Inserito giovedì 30 gennaio 2014


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4939523