23/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Gioco d'azzardo, non perdiamo altro tempo

Gioco d'azzardo, non perdiamo altro tempo
La Giunta esprima un parere sui testi giacenti. La fase partecipativa è già iniziata, non indugiare in goffi tentativi di recupero

“Pare che la giunta abbia una certa predisposizione a sovrapporsi, in ritardo, sui provvedimenti all'esame del Consiglio regionale. Apprezziamo ovviamente l'interessamento, seppur tardivo, sul tema della dipendenza da gioco d'azzardo, ma ci auguriamo che l'esecutivo regionale possa intervenire, anche attraverso un processo emendativo, sui testi già in discussione in commissione, contribuendo così a migliorarli senza perdere ulteriore tempo prezioso”. Con queste parole il presidente di Umbria Migliore, Oliviero Dottorini, commenta la notizia secondo la quale la Giunta regionale starebbe predisponendo un disegno di legge sulla ludopatia.
"Siamo ancora in attesa da mesi della presentazione del testo sull'agricoltura sociale e del parere sul benessere animale. Oggi veniamo a sapere che, invece di intervenire sulle due proposte già giacenti da mesi in commissione, la giunta si appresterebbe a presentare un proprio testo sulla ludopatia. Su questa materia, com'è noto, è necessario intervenire anche economicamente per sostenere dal punto di vista sanitario e assistenziale le famiglie che si trovano a fare i conti con congiunti caduti nella rete della dipendenza. Il nostro testo è aperto al contributo di tutti ed è apprezzabile che anche la Giunta stia assumendo consapevolezza del problema. E' chiaro a tutti però che non è importante moltiplicare i testi sul tavolo - aggiunge Dottorini - quanto arrivare al più presto ad approvare una legge per contrastare, prevenire e ridurre il rischio di dipendenza rispetto a un fenomeno che anche in Umbria appare in dilagante ascesa. Altrimenti l'annuncio dato oggi evidenzia solo un'ansia da prestazione e un goffo tentativo di recupero che rischia di far passare in secondo piano la fase partecipativa già iniziata su cui sarebbe auspicabile che anche gli assessori competenti esprimessero le proprie valutazioni".



Oliviero Dottorini

Inserito mercoledì 5 febbraio 2014


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4549435