20/11/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La Carta di Lampedusa

La Carta di Lampedusa
Nella Carta si parla di libertà di movimento, libertà di scelta, libertà di restare, libertà di costruzione e realizzazione del proprio progetto di vita... presentazione della Carta di Lampedusa, venerdì 7 marzo

Dopo l’ennesima tragedia in mare dello scorso 3 e 11 Ottobre molte realtà e persone hanno intrapreso un percorso comune che ci ha portato, numerosi e numerose, all’incontro sull’isola di Lampedusa dal 31 Gennaio al 2 Febbraio di questo anno per scrivere insieme La Carta di Lampedusa.

La Carta di Lampedusa nasce da un processo di costruzione di un diritto dal basso che ha visto le diverse realtà coinvolte attivamente sia nella fase preparatoria della tre giorni sull’isola, ma soprattutto nella fase successiva.

Nella Carta si parla di libertà di movimento, libertà di scelta, libertà di restare, libertà di costruzione e realizzazione del proprio progetto di vita in caso di necessità di movimento, libertà personale e libertà di resistere. Con forza si afferma l’immediata abolizione di ogni forma di detenzione amministrativa e ancora l’apertura delle frontiere, la smilitarizzazione dei confini, nuove forme di cittadinanza e un nuovo modello di accoglienza europea.
Ma la sfida vera inizia adesso: è quella di rendere concreto quanto è emerso dal confronto e l’incontro di questi mesi, adottare a pieno i principi della carta, renderli direttamente praticabili nelle nostre realtà.
Iniziamo con la presentazione della Carta di Lampedusa, venerdì 7 marzo 2014 alle ore 17:30 presso la sala Santa Chiara (Porta Santa Susanna), Perugia.

Più info su:
http://www.meltingpot.org/La-Carta-di-Lampedusa-18912.html#.UwfVmoWfics

Sottoscrivi la Carta di Lampedusa:
https://docs.google.com/forms/d/1QLymcIJ7dyLuPV-DI-9LWizqPrOkDzt_d2R9m_zoJnM/viewform



Aps Ya Basta! Perugia – Csoa Ex-Mattatoio

Inserito mercoledì 5 marzo 2014


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4908302