16/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> E45: l'autostrada è un’opera inutile e dannosa

E45: l'autostrada è un’opera inutile e dannosa
La realizzazione dell’autostrada sarà un esempio di come non si siano saputi cogliere i veri bisogni di un territorio e dei suoi abitanti

La Sinistra per Perugia ritiene la trasformazione dell’E45 in autostrada un’opera inutile e dannosa sia per l’Umbria che per tutte i paesi e le città che saranno attraversate dalla nuova autostrada.
La nuova autostrada trasformerà l’Umbria in una terra di passaggio, lontano culturalmente e socialmente da come è la nostra regione adesso. Sarà, inevitabilmente aggredito il territorio dai lavori di costruzione prima, dal passaggio di mezzi pesanti poi, abbassando notevolmente la qualità della vita.
La realizzazione dell’autostrada, con tutto quello che ne consegue, non sarà un’opportunità di progresso per i cittadini umbri ma un esempio di come non si siano saputi cogliere i veri bisogni, le vere necessità di un intero territorio e dei suoi abitanti.
Scellerata è anche la decisione di far pagare il pedaggio agli umbri che dovranno percorrere la nuova autostrada per recarsi a lavoro ogni giorno. I privati che hanno promosso il project-financing per la trasformazione della E45 in autostrada hanno previsto una tariffazione esorbitante che graverà anche sui cittadini.
Le tariffe, secondo il piano finanziario saranno pari a 0,15225 euro al chilometro per i veicoli leggeri e pari a 0,29757 per quelli pesanti. Si scopre, così, che per coprire i circa 50 chilometri che separano Perugia da Città di Castello occorreranno circa 7,60 euro, mentre da Terni a Perugia saremmo attorno ai 12 euro. Un salasso per i cittadini ma soprattutto per i commercianti che dovranno applicare le tariffe a tutti i propri mezzi pesanti che utilizzano quotidianamente sulla rete viaria.



La Sinistra per Perugia

Inserito giovedì 31 luglio 2014


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4444243