22/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Musica Popolare: la Nuova Brigata Pretolana al festival di Monsano

Musica Popolare: la Nuova Brigata Pretolana al festival di Monsano
Storie di vita paesana cantate e raccontate con parole e immagini, sabato 9 agosto nelle Marche

 

SERRA DE’ CONTI (AN) - sabato 9 Agosto 2014
Concerto – Incontro della Sera / Chiostro San Francesco ore 22:30
Via della Brigata Pretolana

“Storie di vita paesana cantate e raccontate con parole e immagini”


Approfondire la conoscenza delle proprie radici può essere utile a scongiurare il pericolo di un generalizzato appiattimento culturale” (Clara Longhini)
 
Carissimi lettori del La Tarmontana,
 
siete tutti invitati a questo evento di tradizione orale e musicale che si terrà fuori Regione.
Racconteremo una storia, con parole, canti ed immagini, con questo spirito:
 
“I vecchi hanno memoria di quanto è accaduto durante la loro vita ed esperienza di quanto vissuto. Quella memoria e quella esperienza debbono essere trasmesse alle generazioni di giovani venute dopo di loro. Se quella trasmissione non avviene, i giovani non saranno creativi. Ci sarà qualche genio che potrà farne a meno ma questo non basta a far proseguire la storia di un Paese e del Mondo”.  (Pontefice Francesco)

Ecco la presentazione:

 Foglio Volante monsano 9ago14.doc

 
Buon ascolto e buona visione,
 



Daniele Crotti

Inserito giovedì 7 agosto 2014


Commenta l'articolo "Musica Popolare: la Nuova Brigata Pretolana al festival di Monsano"

Commenti

Nome: Nene
Commento: COMUNICATO STAMPA N. 6: 06.08.2014 LA NUOVA BRIGATA PRETOLANA, GRUPPO DI AUTENTICI PORTATORI DELLA TRADIZIONE UMBRA, A SERRA DE’ CONTI, SABATO 9 AGOSTO, NELLA SESTA GIORNATA DEL 29° MONSANO FOLK FESTIVAL. Sesta giornata del Monsano Folk Festival. Dopo la tappa di Monsano il Festival approda a SERRA DE’ CONTI, sabato 9, dove per il Concerto Incontro della Sera, delle ore 22,00, nel suggestivo Chiostro di San Francesco, in collaborazione con il Comune e l’Assessorato alla Cultura di Serra de’ Conti, presenta LA NUOVA BRIGATA PRETOLANA (Umbria) in Via della Brigata pretolana /La tradizione continua. Storie di vita paesana cantate e raccontate con parole e immagini. La Nuova Brigata Pretolana a distanza di anni ha ereditato le sonorità canore e le modalità musicali della Brigata Pretolana, straordinario e spontaneo gruppo di cantori di canti di tradizione attivo dagli anni ’50 agli anni ’80 del secolo passato. La Nuova Brigata racconta e canta così storie di vita paesana di un borgo periferico di Perugia sulle sponde del Tevere, Pretola, borgo di lavandare, uncinatori, cavatori di rena, contadini, artigiani ed operai. I canti sono stornelli, serenate, ballate, canti sociali. Peculiare è l’utilizzo, come già nel passato, di strumenti elementari per le percussioni che accompagnano buona parte di questi canti: cucchiai, forchette e coltelli, bottiglie, vassoi, tamburelli. Il nuovo gruppo, giovani e meno giovani, tutti di Pretola, nasce nel 2008 con un primo concerto in omaggio alla Brigata Pretolana, con la presenza dell’unico superstite del vecchio gruppo. La scomparsa dell’anziano Roberto Alunno stimola il gruppo a perseguire la ricerca di questi canti di tradizione all’interno di un progetto ecomuseale e a riproporli al vecchio e nuovo pubblico. La Nuova Brigata Pretolana è composta da: Claudio Alunno, voce, Giorgio Alunno, voce, Francesco Ciofetti, percussioni, Ivan Manfroni, chitarra, Diego Mencaroni, voce, Paolo Mencaroni, voce, Marco Moretti, voce. Daniele Crotti è narratore e coordinatore del gruppo e del progetto di recupero dei canti popolari di tradizione in tale ristretta area geografica. Lorena Alunni Breccolenti e Claudio Giacometti collaborano strettamente per la parte narrativa e iconografica. Serata questa di Serra de’ Conti da non perdere, perché ad esibirsi, non saranno artisti di folk revival più o meno bravi, ma saranno gli autentici portatori della tradizione di Pretola, questo piccolo borgo alla periferia di Perugia, nello spirito del Monsano Folk Festival che si è sempre caratterizzato, appunto per la sua proposta della musica originale degli autentici portatori della tradizione (in questo caso umbra) accanto a quella dei vari gruppi e interpreti di folk revival, in un accostamento di pari dignità, di notevole interesse e di grande valore scientifico. Ingresso libero.

Nome: Vanni
Commento: Arrivare a quel festival è la "santificazione"

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4650381