19/11/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> A proposito della denuncia a sei manifestanti contro le sentinelle in piedi

A proposito della denuncia a sei manifestanti contro le sentinelle in piedi
Inaccettabile l’atteggiamento oscurantista delle autorità cittadine. Le denunce siano immediatamente ritirate

Potrà sembrare a qualcuno che la denuncia dei sei manifestanti che hanno opposto al silenzio delle sentinelle in piedi una protesta colorata e rumorosa (in pieno giorno) sia un episodio di poco conto, in un momento in cui l’attacco ai diritti, prima di tutto quelli del lavoro e dei lavoratori e a seguire tutti gli altri sanciti dalla Costituzione, è condotto con arroganza e senza tregua dal governo Renzi e da coloro che lo sostengono. Invece anche questo episodio si inserisce in quella visione autoritaria e antidemocratica che sta permeando la società e sta orientando le scelte della nostra amministrazione comunale. La violenza del messaggio discriminatorio delle sentinelle in piedi è stata considerata legittima, il messaggio libertario dei manifestanti, al contrario, è parso ai denuncianti pretestuosamente turbativo della quiete pubblica (è noto infatti che tamburelli che risuonano in pieno giorno e vestiti colorati possono infastidire i benpensanti!).
Il comitato perugino dell’Altra Europa giudica inaccettabile l’atteggiamento oscurantista delle autorità cittadine in relazione a questa vicenda e chiede che le denunce siano immediatamente ritirate perché indegne di una città che ha nel suo dna i valori dell’accoglienza, della pace, della tolleranza, e che si candida a capitale della cultura."



Comitato l’Altra Europa Perugia

Inserito sabato 11 ottobre 2014


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4906636