11/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Qualità, sicurezza e legalità nell'edilizia

Qualità, sicurezza e legalità nell'edilizia
A Perugia oltre trenta imprese e quaranta lavoratori saranno premiati dalla Cassa Edile

La premiazione si terrà venerdì 9 gennaio 2015, dalle 15, presso la sede della Cassa Edile di Perugia, in via Pietro Tuzi. Ad aprire i lavori ci saranno Salvatore Bartolucci e Franco Righetti, presidente e vicepresidente Cassa Edile di Perugia. Tra gli interventi, da segnalare la presenza di Catiuscia Marini, presidente Regione Umbria

Aumentare gli standard qualitativi dei lavori, prevenire forme di illegalità e garantire la sicurezza dei lavoratori. Con queste motivazioni il Sistema Edilizia di Perugia (Cassa Edile e Cesf) riconosce e premia le imprese e i lavoratori virtuosi del comparto.
Un riconoscimento importante, tanto più in un momento di crisi pesante del settore, un atto tutt'altro che formale che si traduce in misure concrete a favore di imprese e lavoratori che nel corso dell'anno si sono distinti per il rispetto degli standard formali e sostanziali.
La premiazione si terrà venerdì 9 gennaio 2015, dalle 15, presso la sede della Cassa Edile di Perugia, in via Pietro Tuzi, durante i lavori del convegno dedicato al sistema bilaterale dell'edilizia e al welfare integrativo.
Saranno una quarantina le imprese della provincia di Perugia che hanno superato gli standard di qualità/legalità del Sistema Edilizia alle quali verranno riconosciute una serie di agevolazioni e vantaggi. La graduatoria è stata stilata in base ai comportamenti delle imprese e in base al rispetto di alcune prescrizioni. In particolare, in riferimento agli obblighi formativi del personale, al rispetto dei criteri e delle prassi sulla sicurezza sul lavoro e alla trasparenza aziendale.
Le imprese, oltre quaranta, che saranno premiate con una targa, beneficeranno di una serie di servizi tra i quali l'inoltro gratuito mensile di una richiesta di Durc per lavori privati in edilizia, un tutore aziendale per i rapporti con il sistema degli Enti bilaterali, la copertura assicurativa sanitaria per i propri operai che non ne hanno avuto diritto ai sensi del Regolamento assistenze 2013/2014, oltre a premi scelti direttamente dalle imprese (ad esempio un contributo per le visite mediche aziendali effettuate).
Come ogni anno ci saranno riconoscimenti anche per i lavoratori del comparto. Ai 40 operai che saranno premiati, invece, la Cassa Edile consegnerà una targa intitolata alla fedeltà al settore edile e un premio in denaro. Saranno premiati gli operai pensionati nell’anno precedente e quelli ancora in forza. La graduatoria viene stilata tra coloro che, avendo presentato apposita domanda, hanno raggiunto un maggior punteggio che tiene conto dell’età anagrafica e del livello maturato di anzianità professionale edile (Ape) ovvero il maggior numero di anni continuativi e lavorativi con iscrizione in Cassa Edile.
Ad aprire i lavori del convegno di venerdì 9 gennaio ci saranno Salvatore Bartolucci e Franco Righetti, presidente e vicepresidente Cassa Edile di Perugia. Tra gli interventi, da segnalare: Catiuscia Marini, presidente Regione Umbria; Dario Boni, segretario nazionale Fillea – Cgil; Franca Maino, Università degli Studi di Milano e coautrice del primo rapporto nazionale sul “secondo” stato sociale; Fiammetta Fabris, direttore generale Unisalute e Tino Tosti, segretario Filca – Cisl Umbria.


Ufficio stampa
CESF e Cassa Edile della provincia di Perugia
Mg2 comunicazione – studio associato
Tel 075 33390 – 349 2903197
info@mg2comunicazione.it
www.mg2comunicazione.it





Inserito sabato 10 gennaio 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4944564