21/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il Coordinamento Regionale Umbria Rifiuti Zero richiede la Vas

Il Coordinamento Regionale Umbria Rifiuti Zero richiede la Vas
L'adeguamento del Piano regionale dei Rifiuti: ne verrà fuori un Piano regionale superato nei contenuti e dannoso per la salute


La regione sta portando avanti un adeguamento del Piano regionale dei Rifiuti che stravolgerà tutto. Quello che ne verrà fuori sarà un Piano regionale superato nei contenuti e dannoso per la salute.
Sostenendo che è solo un adeguamento del vecchio Piano, la Regione è intenzionata a non fare la Vas. In realtà è solo un escamotage per togliere anche l’ultimo briciolo di partecipazione che era in essere. Per questo scriveremo a Regione, Provincia e Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici dell’Umbria, per chiedere che venga fatta la Vas, in questi termini:
 
"Visto la Delibera DGR N°1155 del 15 settembre 2014, considerato che il Piano di Adeguamento , trattandosi di un nuovo Piano anche come nuova previsione, deve essere sottoposto a Vas ai sensi della Legge Regionale N° 12 del 2010 , pertanto essendo evidenti gli impatti significativi sull’ambiente non fosse altro per quanto previsto in merito ai CSS si invitano codeste Autorità ad applicare la normativa di riferimento permettendo a questo comitato di poter partecipare al procedimento Vas."

Coordinamento Regionale Umbria Rifiuti Zero
Ass.“Un’altra Gubbio” - Ass.USA e RIUSA,Tr - Centro di Documentazione Popolare,Orvieto - Circolo culturale “Primo Maggio” - Cittadini in Rete,Pg - Comitato Belladanza,Città di Castello - Comitato Deruta 26 Settembre - Comitato Inceneritorizero,Umbria - Comitato NO INCENERITORI,Tr - Comitato Rifiuti Zero Spoleto - Ideazioni Civiche,Pg - Medici per l’Ambiente Italia,Umbria - Movimento Difesa del Cittadino,Pg - Movimento 5 Stelle - Osservatorio Borgo Giglione




Inserito venerdì 23 gennaio 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4543980