14/11/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Presentato il programma delle Giornate del Bartoccio 2015

Presentato il programma delle Giornate del Bartoccio 2015
Il carnevale come rovesciamento, il Bartoccio come simbolo della satira corrosiva  

Presentato stamattina al Teatro di Figura il programma 2015 delle “Giornate del Bartoccio”, che la Società del Bartoccio organizza ormai da alcuni anni nella nostra città per favorire l’identificazione dei Perugini con questa maschera antica e attuale, che sta ormai diventando uno dei simboli riconosciuti dell’identità cittadina: un personaggio che nasce dal profondo sostrato contadino da cui viene la Perugia di oggi, un personaggio insofferente di ogni prepotenza e capace, con la sua satira, di mettere in ridicolo i potenti e i vizi della società, insomma di cantarle e suonarle come si deve.

Presentato anche il manifesto 2015: per tanti anni disegnato con grande creatività da Marco Vergoni, che vi ha lavorato fino agli ultimi giorni della sua vita, quest'anno il manifesto si avvale di uno splendido Bartoccio disegnato da Moreno Chiacchiera.

Anche per le “Giornate del Bartoccio” 2015, numerosi sono gli artisti, gli scrittori, i musicisti, i ricercatori, gli esperti che renderanno ricche ed intense le tante iniziative predisposte. L’intento è quello di offrire un programma che faccia spazio al divertimento popolare mantenendo sempre un buon livello culturale. Anche quest’anno, tutte le iniziative prevedono l’ingresso libero.

Intanto, va notato che le “Giornate” coprono l’arco di quindici giorni di carnevale, dal 31 gennaio al 14 febbraio; già a gennaio, tuttavia, è iniziata la preparazione del carnevale, con iniziative nei borghi e nelle frazioni (come Pretola e Borgo S. Antonio), e con la Scola de Bartocciate, nella quale due illustri scrittori perugini come Ombretta Ciurnelli e Giampiero Mirabassi guidano i volenterosi “scolari” nella scrittura di Bartocciate.

Un elemento importante, che caratterizza le “Giornate” anche quest’anno, è la collaborazione con molte associazioni cittadine, che ha portato alla organizzazione di laboratori in molti borghi e rioni della città in vista della celebrazione festosa e fantasiosa del Carnevale in Piazza, con il Bartoccio come protagonista: un carnevale in cui i partecipanti non si limitano a veder sfilare una parata di carri, ma entrano in gioco con la creatività e la voglia di divertirsi.

Le Giornate del Bartoccio avranno inizio sabato 31 gennaio con l’inaugurazione, al Centro espositivo “Alessi” in via Mazzini (ex Sala Borsa) della mostra Marco Vergoni. Una vita in punta di matita. Interverranno Mimmo Coletti e il sindaco Andrea Romizi. Al termine, rinfresco offerto dalla Pasticceria Cerquiglini. Marco Vergoni, artista, disegnatore e fumettista, è stato tra l'altro l'autore del fumetto dedicato al Bartoccio ed ha realizzato i manifesti delle giornate del Bartoccio.

Una iniziativa di notevole spessore culturale e di sicura attrattiva è quello previsto per mercoledi 4 febbraio alla Biblioteca di S. Matteo degli Armeni, con l'incontro con le poete Loredana Bogliun (dialetto istriano) e Ombretta Ciurnelli (dialetto perugino): due parlate molto lontane, messe a confronto con testi poetici italiani, francesi, inglesi, ecc., nelle letture di Marguerite Caron e Mariella Chiarini; conduce Lucia Capparrucci, con l'accompagnamento dell'arpa di Rachele Spingola. Il singolare titolo della manifestazione è Il rovescio dell'arazzo (e la spiegazione è rinviata a quel pomeriggio!).

Grande novità e sorpresa di questa edizione delle Giornate è quella di giovedi 5 febbraio, con l'asaggiaBartoccio!, una escursione tra le pasticcerie del centro storico (una specie di mangialongia carnevalesca) con degustazioni di dolci bartocciate, cioccolatini Bartoccio, e con letture di ...bartocciate amare! La Partenza è prevista alle ore 15,30 dal Centro Camerale “G. Alessi” (ex Borsa Merci) in via Mazzini; i partecipanti potranno poi “votare” la pasticceria preferita, che sarà premiata il successivo 9 febbraio.

Il primo concerto delle Giornate è previsto per sabato 7 febbraio alle ore 17 all'Auditorium di S. Cecilia, con lo spettacolo di canzoni perugine organizzato insieme alla Famiglia Perugina: cantaPerugia!, testi di Renzo Zuccherini su motivi tradizionali: ad eseguirli saranno Mirco Bonucci (voce e chitarra) e Ilaria Castellani (fisarmonica); sono previste anche dimostrazioni di balli popolari da parte di Daniele Parbuono e Chiara Albanesi; al termine, aperitivo offerto da Monimbò. Continua quindi l'esperimento di creazioni di canzoni in dialetto perugino: ma non si tratta solo di canzoni nuove, ma di una innovativa operativa culturale che vuol ridare attualità agli antichi ritmi popolari come il trescone, la manfrina, il ballo della sala, ecc., con un effetto senz’altro piacevole e divertente. Ci sarà inoltre il recupero di una tradizione di canzoni perugine del passato, oggi quasi dimenticate e invece molto suggestive.

Un importante momento di approfondimento e di diffusione delle possibilità teatrali legate al Bartoccio si avrà nella mattinata di domenica 8 febbraio al Teatro di Figura Perugia, con il convegno delle compagnie teatrali su dialetto e teatro in collaborazione con Uilt Umbria, dal titolo Il Bartoccio a teatro, con interventi di esperti, autori, uomini e donne di teatro. 

Torniamo ad occuparci di dolci di carnevale e di ricerca culinaria lunedi 9 febbraio alle ore 17,00, presso il locale “Ventiminuti” in via della Pernice (zona Morlacchi), con l'incontro dedicato ai Dolci dimenticati del Carnevale: le Cialde di Marsciano e La Vecchia di Gubbio, con la giornalista e scrittrice Rita Boini, Silvana Favetti dell'agriturismo L'Alberata di Collepepe, Villelma Battistoni, Tania Chiucchiù e Lucia Nucci di Marsciano, lo storico e scrittore Giancarlo Gaggiotti; coordina Francesca Silvestri, Presidente dell'Accademia Italiana di Gastronomia storica. In tale occasione ci sarà la premiazione della pasticceria preferita dell'asaggiaBartoccio! e, al termine, degustazione della birra Perugia, con Antonio Boco.

Per l'anniversario della scomparsa di Marco Vergoni, martedi 10 febbraio alle ore 17,00 al Centro “Alessi” avranno spazio Ricordi, testimonianze e poesie; l'accompagnamento musicale sarà a cura di Leonardo Ramadori.

Un modo originale e divertente di riflettere (anche attraverso la comicità) sul nostro carattere di Perugini ci verrà offerto giovedi 12 febbraio alle ore 18,00 nel nuovo Teatro Bicini di via del Cortone (zona Corso Cavour), con lo spettacolo Un romano a Peruggia, di e con Valerio Corvisieri: lo sguardo dell'altro che ci restituisce i nostri difetti e le nostre caratteristiche.

Riprende anche quest'anno il laboratorio di trescone e saltarello, che si terrà venerdi 13 febbraio, alle ore 16 al Teatro di Figura Perugia: ancora una volta potremo “andare a scuola” di danze e musica popolare umbre con Simona Fioretti del gruppo dei Sonidumbra. Lo stesso giorno, alle ore 18,00 nella sala del Teatro di Figura si svolgerà il concerto di musica popolare con I Maggiaioli di Pilonico Paterno e la Nuova Brigata Pretolana; al termine, apericena con i produttori biologici locali di Aiab (contributo euro 5).

Conclusione delle Giornate del Bartoccio, ed insieme conclusione del carnevale perugino, il sabato 14 febbraio: si comincerà alle ore 16,30 alla Sala dei Notari, con il grande spettacolo di burattini di Tfu: Il Bartoccio e Ciuflancanestro, testi di Renzo Zuccherini, allestimento e regia di Mario Mirabassi, con Giuseppe Fioroni all'organetto: nuove avventure esilaranti e nuove puntate satiriche del mordace e irriverente burattino-maschera, con la messa in scena di alcuni noti personaggi pubblici locali e la riscoperta di Ciuflancanestro, eroe della narrativa popolare perugina.

Infine, alle ore 18,00, Il Bartoccio e la Rosa aprono ilcarnevale perugino lungo Corso Vannucci e le piazze del centro storico.

Ma la conclusione vera, come sempre, sarà in gloria alle ore 20,00, cena del Bartoccio presso l'Associazione Vivi il borgo (in Corso Garibaldi: prenotazione entro giovedì 12 febbraio al 3402831959; contributo euro 15), il cui livello gastronomico è garantito dalla guida esperta di Primo Tenca.


Perugia, 27 gennaio 2015



La Società del Bartoccio

Inserito martedì 27 gennaio 2015


Commenta l'articolo "Presentato il programma delle Giornate del Bartoccio 2015"

Commenti

Nome: Daniele
Commento: Ricco, accattivante e allettante programma. Complimenti!

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4900605