27/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Non solo frappe. I dolci di carnevale nella nostra tradizione

Non solo frappe. I dolci di carnevale nella nostra tradizione
Riscoperta e degustazione delle cialde di Marsciano e della Vecchia di Gubbio. Degustazione della birra Perugia. Premiazione dell'asaggiaBartoccio 2015, assegnato alla Pasticceria Sandri

(nella foto, l'asaggiaBartoccio nella pasticceria Sandri)

Le Giornate del Bartoccio 2015
Lunedì 9 febbraio alle ore 17, presso il locale Venti Minuti in via della Pernice (zona Morlacchi), nell’ambito delle Giornate del Bartoccio 2015, sarà una serata dedicata alla tradizione gastronomica dei dolci di Carnevale.
La serata, coordinata da Francesca Silvestri, Presidente di Accademia Italiana Gastronomia Storica, vedrà la partecipazione di giornalisti, esperti di gastronomia, chef che offriranno a tutti i presenti le degustazioni dei dolci di Carnevale rivisitati secondo antiche ricette popolari.
Interverranno la giornalista e scrittrice Rita Boini che, insieme alla cuoca Silvana Favetti del Ristorante “L’Alberata”, traccerà una panoramica sulla tradizione dei dolci di Carnevale umbri, da quelli più noti a quelli dimenticati, approfondirà l’utilizzo di varie tecniche e ingredienti nella loro realizzazione con speciali focus sulla tradizione popolare e le varianti di frappe, strufoli, cicerchiate, ficcanasi etc. Verranno quindi presentati e approfonditi due antichi dolci carnascialeschi di cui si è persa la memoria: le cialde di Marsciano, con Villelma Battistoni, Tania Chiucchiù e Lucia Nucci, della Comunità delle cialde e dei ferri da cialda di Marsciano, che ripercorreranno l’antichissima tradizione dei “ferri” per la realizzazione delle cialde, e Giancarlo Gaggiotti, autore di pubblicazioni di carattere antropologico e storico, che approfondirà il significato di uno dei dolci più antichi della nostra regione, la Vecchia di Gubbio, con la sua storia e la sua tradizione, attingendo a studi antropologici e fonti orali di cui si è persa la memoria.
Interverrà anche Antonio Boco, giornalista enogastronomico, che presenterà una selezione di birre artigianali da abbinare ai dolci di Carnevale, ripercorrendo storia e tradizione dei birrifici artigianali nella nostra regione.
In chiusura, Renzo Zuccherini, Presidente della Società del Bartoccio, premierà la pasticceria vincitrice dell' “asaggiaBartoccio”, che, in base alle preferenze espresse, è la Pasticceria Sandri di Corso Vannucci: ad essa sarà consegnata la targa del Bartoccio 2015.

La vetrina di Sandri dedicata al Bartoccio



La Società del Bartoccio

Inserito domenica 8 febbraio 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4657339