23/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Uno strano caso di abusivismo edilizio

Uno strano caso di abusivismo edilizio
Niente di nuovo sotto il cielo! L’abusivismo edilizio in Italia ed in Umbria è diffuso. L’amministrazione comunale di Umbertide ha fatto il suo dovere senza guardare in faccia a nessuno


 
Dalla stampa arrivano in più riprese le informazioni su un caso di abusivismo edilizio per alcuni manufatti costruiti all’interno del Parco Protetto del Monte Acuto nel comune di Umbertide.

Le posizioni risultano addirittura strane: ad esempio, perché la rappresentanza locale di una forza politica, giovane e antisistema, addebita ad un’altra rappresentanza della stessa forza politica la responsabilità di aver diffuso l’informazione, come se il riportare il caso di un abusivismo edilizio fosse disdicevole.

Comunque niente di nuovo sotto il cielo! L’abusivismo edilizio in Italia ed in Umbria è diffuso. Questo caso, attestato da un primo  atto ufficiale, l’ordinanza del comune di Umbertide per la demolizione, successivamente confermato dal Tar, ha una sua singolarità: il proprietario del costruito risulta essere il padre di un ex presidente della Provincia di Perugia, un’autorità istituzionale con la responsabilità della salvaguardia dell’ambiente e del territorio. Inoltre la difesa assicura che l’intera vicenda è destinata a sgonfiarsi subito.

Vedremo i passaggi successivi. Fin da ora non si può far  altro che sostenere l’operato dell’amministrazione comunale che ha fatto bene il suo dovere senza guardare in faccia a nessuno.
 
 



Lauro Ciurnelli, ambientalista

Inserito lunedì 9 febbraio 2015


Commenta l'articolo "Uno strano caso di abusivismo edilizio"

Commenti

Nome: Franz
Commento: Questo articolo o notizia (a mio avviso fondato/a) non deve cadere nel dimenticatoio degli umbri. Prossimamente gli umbri si ritroveranno a scegliere, per la presidenza della Regione, la persona che qui viene definita essere ex presidente della provincia. Spero che gli umbri si ricordino ma soprattutto andate a fondo e colpite duro, di giustizia chiaramente, altrimenti l'Umbria si ritroverà un'altra volta l'Imperatore al governo.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7089486