27/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il Bartoccio, il teatro e il dialetto

Il Bartoccio, il teatro e il dialetto
Dal convegno su dialetto e teatro, l'idea della costituzione di un gruppo di lavoro tra le diverse esperienze artistiche

Nell'ambito delle giornate del Bartoccio, domenica 8 febbraio presso il Teatro di Figura di Perugia si Ŕ tenuto un convegno delle compagnie teatrali Uilt su "Dialetto e teatro", con Lauro Antoniucci, Renzo Zuccherini, Mario Mirabassi, Daniele Parbuono, Anna Maria Farabbi, Ombretta Ciurnelli e Diego Mencaroni.
Un dibattito interessante dal quale Ŕ emerso che il dialetto perugino Ŕ una lingua in evoluzione, che non esiste un unico dialetto ma vari linguaggi a secondo delle localitÓ dove lo si parla e delle generazioni che si succedono nel parlarlo. E' stato ribadito che Il dialetto Ŕ un modo di esprimersi che facilita sia l'espressione che la comprensione degli argomenti, un modo naturale di esprimersi che va non solamente salvaguardato ma incrementato in tutte le sue forme.
La conclusione dell'incontro ha visto convergere i presenti sull'idea della costituzione di un gruppo di lavoro intorno al Bartoccio tra le diverse esperienze artistiche, al fine non solo della salvaguardia del dialetto ma anche alla sua divulgazione nelle forme pi¨ varie.



Cesare Barbanera

Inserito mercoledý 11 febbraio 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4657258