24/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> L'autonomia dei Comitati mensa: la scuola come comunità

L'autonomia dei Comitati mensa: la scuola come comunità
L'assessore usa i vecchi e soliti metodi: screditare l'interlocutore, senza entrare nel merito delle questioni. Se questa è la considerazione che l'assessore ha di noi genitori, partiamo molto male

Se dopo mesi di mancato confronto reale abbiamo deciso di uscire con un comunicato non è perché si avvicina la campagna elettorale, ma perché si avvicina a grandi passi l'uscita del bando per la gara di appalto!!!

Come negli altri anni, la gara di appalto dovrà essere fatta a maggio perché ci siano i tempi tecnici per avere la "nuova" gestione a settembre... l'assessore ha fatto la melina sin qui.

Nei due incontri ( un po' pochini per la questione e sollecitati da noi non certo dall'assessore) ci è stata soltanto imposta l'idea del Comune cercando di tirarci dentro unicamente per dire di sì. Peccato che l'autonomia di pensiero delle persone coinvolte abbia intralciato i piani di assessore e Comune.

L'assessore usa i vecchi e soliti metodi: screditare l'interlocutore, senza entrare nel merito delle questioni, accusando addirittura di non pensare con la propria testa, ma di prestarsi a qualche campagna elettorale. Se questa è la considerazione che l'assessore ha di noi genitori, partiamo molto male.

Comunque a noi non interessa alcuna campagna elettorale, né la loro, né quella di altri. Interessa tutelare il bene dei nostri figli e delle nostre figlie, il benessere di una comunità che si comincia a costruire sin da questa età con scelte che devono essere molto illuminate e, di questi tempi, anche ben gestite economicamente.

L'assessore non ci ha ancora mostrato in base a cosa ritiene che questo sistema provochi sprechi, né quali risparmi produrrebbe il suo.



Patrizia Tabacchini, consigliera di Comitato mensa‎

Inserito domenica 29 marzo 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7089998