20/07/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> XXXVII Convegno internazionale di Americanistica

XXXVII Convegno internazionale di Americanistica
L'Americanistica è il contributo alla costruzione di un mondo più dignitoso per ogni suo abitante. A Perugia, da 5 all'11 maggio


Come ogni anno, da1 1979, si terrà a Perugia il Convegno Internazionale di Americanistica, organizzato dal Centro Studi Americanistici "circolo Amerindiano" Onlus.
Il XXXVII Convegno Internazionale di Americanistica, che si svolgerà da1 5 al 11 maggio 2015, sarà un mom ento in cui converranno a Perugia studiosi provenienti da oltre 100 istituzioni di 20/25 paesi del mondo (Messico, Cile, Russia, Venezuela, Brasile, Olanda: Colombia, Stati Uniti, Perù, Germania, Francia ecc.). Sono previsti 150 interventi clrca, incentrati su 20 macrotematiche. E' attesa, come sempre, anche la partecipazione de1 pubblico di studenti e appassionati, che avranno l'occasione di aggiornarsi e riflettere insiem e agli studiosi sulle realtà in trasformazione che partono dalle Americhe e coinvolgono tutto il mondo.
Quest'anno è prevista una presentazione dei progetti di ricerca scientifica e cooperazione allo sviluppo in Venezuela, Brasile, Argentina e Messico in collaborazione con num erosi istituiti universitari dei paesi d'appartenenza.
L'Americanistica, in questo convegno come nell'azione quotidiana del Centro Studi Americanistici è il contributo alla costruzione di un mondo più dignitoso per ogni suo abitante. Tale mèta è perseguita ed anche raggiunta nella propria vocazione di accessibilità libera e gratuita della cultura (e del patrimonio accumulato di anno in anno) alla popolazione interessata, nonché di partecipazione volontaria dei soci alla vita dell'associazione e alla realizzazione de1 Convegno.


Cosl, mentre l'antropologia sarà uno dei motivi conduttori base delle varie tematiche, l'archeologia verrà declinata nella prospettiva sociale, m ostrando esem pi e capacità di azione ne1 contesto attuale; le religioni indigene saranno lette anche nei loro "meticciati" contemporanei; i diritti indigeni saranno il punto di partenza per una discussione transnazionale.
Durante i lavori, insiem e alle tem atiche storiche, antropologiche, archeologiche, artistiche, etnomusicali, letterarie, politiche e sociali, relative alla globalizzazione - di grande interesse non solo per gli esperti in m ateria, m a per tutti coloro che, nella costruzione di una società sem pre più multiculturale, vogliono procedere ad una conoscenza della diversità rappresentata dall'"Altro" - si presenteranno anche le pubblicazioni e i progetti di cooperazione del Centro Studi.
Questo evento, che per importanza e prestigio nel suo cam po si staglia come uno dei prim i nel mondo, si aprirà il 4 maggio a Roma, presso l'Istituto Italo Latino Americano, proseguirà fino al 11 nella sede perugina per poi spostarsi nelle università di Salerno, Padova e Roma.
Ormai da alcuni anni l'evento, realizzato in collaborazione con la Regione Umbria e con il sostegno de1 Com une di Perugia, si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, oltre che degli storici patrocini dell'lstituto Italo-Latino Americano di Roma, del Ministero degli Affari Esteri e di varie ambasciate dei paesi americani in Italia.
Nel sito www.amerindiano.org sarà possibile seguire il convegno trasmesso in rete in diretta.
Ufficio stampa



Maria Luisa De Filippo

Inserito martedì 28 aprile 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4733447