20/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Nasce il Comitato popolare per l'agricoltura contadina

Nasce il Comitato popolare per l'agricoltura contadina
Per rilanciare il dibattito e la partecipazione democratica perché la legge regionale 3/2014 venga applicata e resa operativa in coerenza con i principi di sostenibilità che vi vengono enunciati

Ad un anno di distanza, da quando il Consiglio Regionale dell'Umbria ha approvato la legge 3/2014, riguardante “norme per favorire l’insediamento produttivo ed occupazionale in agricoltura, per promuovere l’agricoltura sostenibile”, la legge ha permesso di fare bei titoli sui giornali ed un ritorno d’immagine, ma rimane solamente sulla carta, il che ci lascia forti dubbi su quali siano le vere intenzioni della Regione sul destino dei beni pubblici rurali abbandonati, specialmente se confrontiamo la situazione di stallo in cui rimane questa legge con il programma triennale di politica patrimoniale ormai approvato che sembra essere incentrato pressoché totalmente sulle alienazioni e con gli inquietanti ed inquinanti progetti di consumo del territorio e devastazione del paesaggio come quello del megaeolico sul Monte Peglia, l’autostrada Orte-Mestre, l'inceneritore di Terni, le varie discariche.

Non possiamo accettare che la legge regionale 3/2014 venga dimenticata – come già è stato della 440/78, nazionale, sempre sui terreni incolti – o che abbia assolto la sua funzione servendo solo come operazione d’immagine, né che serva a destinare terreni pubblici verso i soliti noti e le solite politiche di sfruttamento dei suoli e degli ecosistemi. Vogliamo rilanciare il dibattito e la partecipazione democratica perché questa legge venga applicata e resa operativa secondo linee guida coerenti con i principi di sostenibilità che vi vengono enunciati.

- Deve essere realizzato in tempi certi l'elenco dei terreni destinati al Banco della Terra;

- Deve essere assicurato in maniera continuativa uno spazio di partecipazione ai lavori del comitato di coordinamento del Banco della Terra da parte di una rappresentanza della popolazione locale e dei soggetti direttamente interessati al recupero/coltivazione dei terreni;

- Devono essere adottate linee guida per la valutazione dei piani aziendali dei richiedenti i beni e la loro conseguente assegnazione che tengano conto, in modo differenziato relativamente alle tipologie dei terreni, non solo di un punto di vista unilateralmente imprenditoriale, ma anche degli aspetti di valorizzazione in termini di ripopolamento rurale, manutenzione del territorio, autooccupazione/creazione di reddito (anche in modo integrativo e non-monetario attraverso le autoproduzioni) e di salvaguardia ambientale, paesaggistica, degli equilibri idrogeologici e della biodiversità;

- Devono urgentemente venire approvate, coerentemente con il Capo III della legge, norme semplificate per le trasformazioni alimentari e la loro vendita diretta per piccoli quantitativi di prodotti aziendali contadini.

Con questi obiettivi chiediamo la collaborazione e la partecipazione attiva di tutte le persone e le associazioni interessate a costituire un comitato regionale il più ampio e trasversale possibile per stimolare attenzione e pressione da parte dell’opinione pubblica ed avviare un dialogo proficuo con le istituzioni e segnatamente con la Regione al fine di giungere quanto prima ad avere una buona legge realmente operativa per l’accesso alla terra e l’agricoltura contadina in Umbria.

Chiediamo inoltre a tutti i candidati e tutte le liste che si presentano per queste elezioni regionali di pronunciarsi entrando nel merito in modo chiaro e pubblicamente su quali siano le loro posizioni ed i loro intendimenti rispetto alla questione che poniamo dell'urgenza di rendere operativa questa legge come uno dei primissimi passi che la nuova amministrazione dovrebbe fare, nell'interesse di tutta la popolazione dell'Umbria.

Al Comitato ADERISCONO:
- LegAmbiente
- Libera
- Aiab Umbria
- Ass. "La Spinosa" del Monte Peglia
- Ass. "Il Colibri'", commercio equo-solidale di Umbertide
- InclusoMe, associazione di agricoltura sociale
- Circolo Culturale "Primo Maggio"
- Movimento Terra Contadina
SOSTENGONO:
- L'Umbria per un'altra Europa
- Lista Civica Italiana




Inserito domenica 17 maggio 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4451627