21/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il sagrato di Monteluce

Il sagrato di Monteluce
Stanno tornando ad essere quello che sono: un piacevole arredo urbano. Ma delle cose bisogna avere cura tutto l'anno e non solo per una festa comandata

Cara Tramontana,

vi ricordate "fioriere e fiorastre"? Ora non sarà così. Stamattina addetti della Comunità montana stavano lavorando per far smettere di far fare alle fioriere i posacenere e farle tornare ad essere quello che sono: un piacevole arredo urbano.

Certo è per la festa di Monteluce, ma credo anche per la continua vostra (e non solo vostra, penso all'instancabile Vanni Capoccia ed alla Mutuo Soccorso) attenzione al sagrato di Monteluce ed alle altre piazze mattonate.

C'è solo da sperare che il Comune, l'Arcivescovo e il parroco capiscano che delle cose bisogna avere cura tutto l'anno e non solo per una festa comandata, alla quale invito i perugini a partecipare, vedranno così che il bellissimo sagrato ha veramente bisogno di protezione  e dell'amore dei perugini.



Gina Capitani


Inserito giovedì 13 agosto 2015


Commenta l'articolo "Il sagrato di Monteluce"

Commenti

Nome: Alessio Relli
Commento: Di solito ad una delle messe di Ferragosto va il Vescovo di Perugia, potrebbe anche ricordare il significato del bello nelle chiese ed intorno ad esse. Su come sia cristiano proteggere i beni che sono di tutti

Nome: Alessandro Felici
Commento: Grazie alla Tramontana per l'attenzione alle piccole cose

Nome: Francesca Berioli
Commento: Lo ripeto: Vanni Capoccia sindaco!

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4544875