19/06/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Lavori in corso nel Tevere Area Sic Ansa degli Ornari

Lavori in corso nel Tevere Area Sic Ansa degli Ornari
Quale percorso procedurale è stato attivato, affinché sia garantito che qualsiasi intervento in aree Sic sia intercettato preliminarmente alla sua realizzazione dagli uffici competenti?

Al Presidente della Regione Umbria
All’assessore alla qualità del territorio e del patrimonio agricolo, paesaggistico, ambientale Fernanda Cecchini
Al Responsabile Servizio Sistemi naturalistici e zootecnia Paolo Papa
Al Sindaco del Comune di Perugia
Al Responsabile Area risorse ambientali Dott. Vincenzo Piro
Perugia, li 20 agosto 2015
Oggetto: URGENTE - Lavori in corso nel Tevere Area Sic Ansa degli Ornari, località Pontevalleceppi.

Il 12 agosto 2015 abbiamo chiamato la Provincia di Perugia e l’Arpa segnalando lavori in corso nell’alveo del fiume Tevere in prossimità dello scarico della Distilleria e degli isolotti: escavazione, realizzazione di scarpata sulla sponda con eliminazione di vegetazione, realizzazione di massicciata che sormonta la briglia medioevale e intacca la sponda, abbattimento alberi in corrispondenza delle prese d’acqua (tempo fa ne era stato abbattuto un altro) e della scarpata.
Da quanto finora appurato la Provincia ha concesso nel maggio 2015 l’autorizzazione idraulica alla proprietà della Distilleria per interventi relativi alla sola messa in sicurezza delle prese idrauliche, informando contestualmente il Comune di Perugia.
Oltre le verifiche in corso da parte della Provincia per accertare la conformità degli interventi all’autorizzazione idraulica rilasciata, chiediamo di essere informati tempestivamente sui seguenti punti:
- Il Comune di Perugia ha ricevuto qualsivoglia comunicazione e richiesta in merito a tali interventi dal promotore e/o da altra Amministrazione? Se si quali provvedimenti ha intrapreso, viste le normative vigenti in merito alle aree Sic che subordinano qualsiasi intervento alla VINCA (Valutazione d’incidenza), quantomeno alla verifica di non assoggettabilità? In caso contrario come intende attivarsi.
- La Regione ha ricevuto richiesta di valutazione per gli interventi in oggetto? E se si quali provvedimenti ha adottato? In caso contrario, quali azioni intende attivare in merito e in quali tempi (sopralluoghi, ecc.)?
In generale, quale percorso procedurale ha attivato, affinché sia garantito che qualsiasi intervento in aree Sic sia intercettato preliminarmente alla sua realizzazione dagli uffici regionali competenti? Esiste una valutazione degli effetti della sommatoria degli interventi ed eventi che si susseguono nell’area Sic, e nel caso quale la valutazione allo stato attuale e previsto?
In merito agli interventi abusivi realizzati nel Laghetto di falda ex Gradassi nella stessa zona Sic, chiediamo quali prescrizioni la Regione ha imposto per il ripristino e in quali tempi. Quale è lo stato ambientale attuale (inquinamento, biodiversità (le tartarughe sono ancora presenti?, vegetazione, regime delle acque, ecc.)?

Goffredo Moroni

Presidente del



Comitato Molini di Fortebraccio

Inserito sabato 22 agosto 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4689909