19/06/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il sindaco invita gli scolari all'audacia

Il sindaco invita gli scolari all'audacia
Una ben povera sintesi dello sforzo educativo della scuola. ChissÓ cosa ne pensa l'assessore all'istruzione

Nella tradizionale lettera di auguri per il nuovo anno scolastico, il sindaco di Perugia ha utilizzato una frase di Goethe, estrapolata dal contesto, in cui si invita il destinatario (quindi gli scolari, destinatari della lettera del sindaco) a cominciare subito, "adesso", qualunque cosa: basta che lo scolaro pensi di poterla fare, o solo sogni di farla, ed Ŕ fatta, pu˛ cominciare a farla. Nessun invito a pensarci su: fare, fare, e subito.

Una frase che, al di lÓ del povero ed ignaro autore, sembra mescolare (ai minimi termini) un certo superomismo ottocentesco o dannunziano con il trito consumismo del tutto e subito.

Una ben povera sintesi dello sforzo educativo della scuola, che invece ha tra i suoi compiti proprio quello di stimolare a riflettere, a ragionare, a esercitare lo spirito critico: nulla di tutto ci˛ traspare dalla frase estrapolata, che invece fa riferimento alla retorica dell'audacia, del genio e della magia.

Non Ŕ dato sapere che cosa ne pensaál'assessore all'istruzione, che non manca di ricordare la sua formazione di stampo francese. Ufficialmente, comunque, si Ŕ allineato al nuovo pensiero del fare per fare, dell'agire per agire (anche se poi, quanto ad agire...).á




Inserito lunedý 14 settembre 2015


Commenta l'articolo "Il sindaco invita gli scolari all'audacia"

Commenti

Nome: Claudio Belladonna
Commento: Il sindaco ha fatto come con i foglietti dei baci perugina: Qualcuno ha trovato la frase su google, gliel'ha letta, gli Ŕ sembrata "bula" e l'ha messa, senza pensare a cosa fosse riferita, se fosse adatta a giovani scolare e scolari.

Nome: Marilisa
Commento: l'assessore? delle due l'una: o Ŕ d'accordo su tutto, come sempre, oppure conta come il due di spadi quando briscola Ŕ coppe. Anzi, no: delle due, entrambe

Nome: franz
Commento: "DEMAGOGIA!!"

Nome: Vanni Capoccia
Commento: Una volta gli scolari venivano invitati allo studio, ad essere solidali verso gli altri. Ora il sindaco di destra di Perugia li invita all'audacia. E se fosse questa una delle differenze per riconoscere la sinistra dalla destra? L'idea che si ha dei nostri figli? Di come si debbano preparare al futuro? Che all'invito all'audacia che ha in sÚ il germe e la mitologia dei migliori e dei forti, va contrapposto quello alla riflessione, al pensare insieme, alla disponibilitÓ verso i pi¨ deboli che poi vuol dire ecologia dell'educazione.

Nome: Angela
Commento: Perfettamente in linea con lo spirito del nostro governo

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4689976