14/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Sogno per San Marco

Sogno per San Marco
Un laboratorio e tre giorni di iniziative per ripensare insieme il quartiere
Come si vive a San Marco, nella zona nord di Perugia? San Marco alta, il paese vecchio, aveva una vivace vita sociale e lavorativa che ruotava intorno al complesso delle fornaci Galletti ma...
chiuse quelle, e trasformate nel nuovo quartiere delle Fornaci, ora di cosa vive il paese, che aria si respira? Gli abitanti della zona affermano che San Marco è ormai diviso in zone che comunicano poco o niente tra loro, complice un progetto di viabilità che mette le macchine davanti ai pedoni. Le nuove rotonde han fatto fiorire polemiche, e la strada davanti alla scuola è notoriamente pericolosa.
Intanto, passo dopo passo, si fa strada a San Marco anche la consapevolezza che ci sono altri modi di vedere la socialità e il quartiere. Una volta al mese il mercato contadino “MercaTezio” porta bancarelle, verdure fresche e laboratori in una zona sottoutilizzata, il piazzale accanto al palazzetto dello sport. E proprio da questo piazzale in terra battuta è partito, nella primavera del 2015, il progetto “Sogno per San Marco”. L’idea: cominciare a prendersi cura della zona, fare emergere sogni e necessità del quartiere, trasformare i problemi in soluzioni e ri­progettare insieme il futuro. Il progetto ha attratto l’interesse dell’amministrazione comunale che, cestinando il precedente progetto di trasformare la zona in spazi commerciali per la grande distribuzione, si è messa in ascolto delle proposte dei cittadini. Un parco? Uno spazio verde? Aree a disposizione delle associazioni per le feste e le iniziative paesane, mercato incluso? E perché non il distributore dell’acqua pubblica? O una zona per i cani? Giochi per i bambini? Un frutteto…? Le idee sono tante: per raccoglierle, metterle in ordine e capire insieme quali potrebbero essere le migliori proposte per San Marco nasce un fine settimana di laboratori e iniziative sotto il cappello “Un Sogno per San Marco”.
L’Associazione di Promozione Sociale La Rabatta in collaborazione con le altre associazioni della zona, in particolare la Proloco di San Marco e gli Amici di Sant’Orfeto, propone un calendario di incontri e laboratori. Si parte giovedì sera, 8 ottobre, alle 18.00 con un Piedibus della Salute e del Ben­essere organizzato in collaborazione con la USL Umbria1. E’ per San Marco la seconda edizione di questa iniziativa per la promozione di stili di vita salutari. La passeggiata è semplice, aperta a tutti, e ci guiderà alla scoperta di scorci meno noti del quartiere, con storie e racconti del passato. Consigliate scarpe comodo e gilet ad alta visibilità.
La stessa sera il bar di villa Van Marle trasformerà i prodotti locali del MercaTezio in un aperitivo contadino “a km zero”.
Venerdì 9 ottobre, alle 18.30, nella sala della Proloco di villa Van Marle, sarà il turno dell’Associazione ComunitAzione, con Melania Bigi e Giulio Ferretto e il racconto delle loro esperienze con la riqualificazione partecipata in Puglia. La serata è aperta a tutti coloro che sono curiosi di capire come si possa mettere in pratica la partecipazione per rivitalizzare gli spazi urbani. Il laboratorio di progettazione vero e proprio sarà un intensivo di due giorni, sabato e domenica, strutturato come un corso di formazione teorico­pratico. I partecipanti saranno
guidati ad usare la metodologia del ”Oasis Game” per creare, divertendosi, oasi di bellezza nello spazio delle nostre città. Per iscriversi si può visitare la pagina web www.larabatta.it o la pagina FB “Sogno per San Marco”
Il MercaTezio si svolgerà come sempre il secondo sabato del mese, il 10 ottobre, con le bancarelle dei contadini e dei piccoli produttori dell’Umbria, attività per adulti e bambini, il banco del baratto “anti­crisi” e la possibilità di confrontarsi con i partecipanti al laboratorio di progettazione per raccontare i propri sogni per il quartiere.
Gran finale per la domenica 11 ottobre, dalle 9.00: l’appuntamento è sul piazzale per costruire insieme un angolo di bellezza. Unendo tante mani, tante idee ed energie, “il poco di ciascuno diventa il molto di tutti”. La mascotte dell’iniziativa, una lupetta ispirata alla lupa Tezia che fino a poco fa abitava il parco del monte Tezio, si rivolge (in perugino) a tutti gli abitanti di San Marco e Perugia chiedendo: “Dua gite? Stet con no!” Venite ad aiutare a realizzare i sogni di San Marco!



Inserito venerdì 9 ottobre 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4948297