14/11/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> A Perugia il museo medievale già c'è, ed è bellissimo

A Perugia il museo medievale già c'è, ed è bellissimo
Assurdità di un non meglio precisato "Museo del Medioevo" in una città ricca d'importanti e fondamentali opere del medioevo, in grado di raccontare la storia del nostro straordinario Paese. Un medievalismo che Montanari definisce “grande luna park del passato”


In questi giorni ho avuto l'occasione di accompagnare amici spagnoli a visitare la Galleria Nazionale dell'Umbria. Ascoltavano quello che dicevo sulle opere, ma più che altro erano incantati nel vederle. Le prime sale li hanno sbalorditi: Arnolfo di Cambio, Maestro di san Francesco, Trittico Marzolini, il Deposto, il bronzo con Grifi e leoni alati, Duccio Boninsegna, la Madonna di sant'Agostino.

Non poteva che essere così, perché le sale del due-trecento della Galleria sono un portento, mostrano tra le vette più alte che l'arte italiana del Medioevo abbia raggiunto. E mentre li sentivo dire meraviglioso, bellissimo, prezioso, pensavo all'assurdità di un non meglio precisato "Museo del Medioevo" che vogliono aprire a Perugia con una parte dei soldi intascati grazie a Perugia capitale della cultura.

Probabilmente un museo di facsimili da usare per la rievocazione storica. Di fatto un magazzino di simulacri che non avranno nulla da raccontare, perché nulla possono dire; conditi, forse, con qualche scarso originale. Tutto questo in una città ricca d'importanti e fondamentali opere del medioevo, in grado come ha scritto lo storico dell'arte Tomaso Montanari di “raccontare la storia del nostro straordinario Paese. Autentica”.

E questo non solo nella Galleria Nazionale, basti pensare alla chiesa di san Bevignate con i suoi affreschi, alla rete dei nostri bellissimi vicoli, ai codici miniati, al portale del Palazzo dei Priori, al Grifo e Leone bronzei, alla Fontana di piazza vero e proprio totem della nostra comunità.

Questo medievalismo Montanari lo definisce “grande luna park del passato”: Perugia finora ne era stata per fortuna tenuta fuori. Tra non molto non sarà più così, nel silenzio dei nostri uomini di cultura, di istituzioni storiche e culturali, delle associazioni cittadine, entrerà a far parte di questa Disneyland fanta-storica che non ha niente a che fare con la storia e con la cultura.

A Perugia il museo medievale già c'è. È dentro la Galleria Nazionale dell'Umbria, nelle nostre chiese e nei nostri vicoli, ed è bellissimo.


 



Vanni Capoccia

Inserito martedì 20 ottobre 2015


Commenta l'articolo "A Perugia il museo medievale già c'è, ed è bellissimo"

Commenti

Nome: Giap
Commento: Da lettore de la Tramontana volevo ringraziare Simonetta per il suo commento. Dovrebbe trasformarlo in un articolo per questa libera voce

Nome: Giuseppe Gigli
Commento: Era ora che qualcuno dicesse le cose come stanno sia sulla rievocazione sia sulle associazioni

Nome: simonetta
Commento: Non solo c'è, ma quegli stessi "fans", delle rievocazioni , non lo conoscono non lo apprezzano e neanche hanno la minima idea di quanto scritto e fatto in relazione alle opere custodite. Altrimenti, mai e poi mai sarebbero venuti a farsi fotografare con abiti del '600, usando linguaggio e atteggiamento da... " noi semo n'co l'assessore e facemo quel ce pare!". Sgradevoli, lottizzatori impegnati ad avere il loro piccolo tornaconto! Che tristezza! Ma questi dove vivono, in quale dimensione virtuale, in cui tutto vale se è remunerato e che importa se secoli di storia e moltitudini di uomini e donne, su quelle pietre hanno sudato e studiato, con passione e competenza. Per i grandi storici che ne hanno scritto e parlato non resta neanche il ricordo, basta ci siano i tamburi!!

Nome: Claudio Belladonna
Commento: Seguo Montanari da tempo ed ho sempre apprezzato quello che dice e scrive. Mi fa piacere di non essere il solo e che finalmente vengano dette cose chiare sulla rievocazione e su tutto quello che le gira intorno: Una vera pagliacciata

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: Bell'articolo, c'è l'amore per Perugia

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4900747