26/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La falsa coscienza della politica e della cultura cittadine

La falsa coscienza della politica e della cultura cittadine
Il parcheggio abusivo sulle piazze mattonate e la solerzia con la quale - dopo la perentoria richiesta di Eurochocolate - il Comune di Perugia ha fatto verificare dai vigili se un ambulante del centro fosse abusivo

 

Vorrei tornare anche io sull'annosa questione delle piazze mattonate. Non mando foto perché tanto sarebbero identiche a quelle che avete fatto tante volte vedere. Per esempio quelle di Monteluce ogni domenica, ed ogni volta che c'è qualche funzione od incontro religioso sarebbero uguali a quelle delle volte precedenti.

E' ogni volta così. E sarebbe così tutti i giorni se abitanti del luogo non alzassero tutti i giorni il paletto che i parroci abbassano. Sono loro due e alcuni giovani parrocchiani che lo fanno. Evidentemente preferiscono che il sagrato muoia definitivamente piuttosto che rinunciare a quello che considerano un privilegio che gli spetta. Invece, la loro è solo maleducazione e prepotenza esercitata non come pensano contro dei rompiscatole che non si fanno i fatti loro, ma contro un bene comune ed una bella cosa come il sagrato.
Perché il sagrato della chiesa di Monteluce è una vera e propria opera d'arte del Novecento perugino. Purtroppo non considerata e non trattata come tale non solo dai due vecchi parroci e da alcuni giovani parrocchiani, ma anche da chi dovrebbe proteggerla: Soprintendenza,  assessorato alla cultura del Comune, Consiglio comunale, Vescovo ausiliario,  associazioni ambientaliste e culturali, dalla cultura cittadina se ancora esiste. Tacciono persino quelli che hanno il merito di averlo voluto, l'ex sindaco Gianfranco Maddoli e l'ex assessore Giovanna Chiuni.

Un silenzio che non fa loro onore e che vale non solo per Monteluce, ma anche per santo Stefano e sant'Agostino. Sembra quasi che tutti, per salvarsi la coscienza, aspettino solo che i rompiscatole del parcheggio abusivo sulle piazze mattonate la facciano finita.

Una forzatura la mia? Non credo. Pensate all'immediata solerzia con la quale - dopo la perentoria richiesta di Guarducci di Eurochocolate - la Cultura del Comune di Perugia ha fatto verificare di domenica dai vigili se un ambulante del centro fosse abusivo o meno, e l'indifferenza che manifesta di fronte alle innumerevoli segnalazioni de la Tramontana sul parcheggio abusivo nelle piazze mattonate e dei danni, documentati, che questo gli provoca.



Claudio Belladonna


Inserito martedì 3 novembre 2015


Commenta l'articolo "La falsa coscienza della politica e della cultura cittadine"

Commenti

Nome: Fabio Milletti
Commento: Complimenti a La Tramontana, alla Mutuo Soccorso ed ai vostri tenaci lettori per la tenacia con la quale denunciate questo malcostume

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4655502