21/08/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Un impegno degli accademici del Regno Unito per i diritti dei Palestinesi

Un impegno degli accademici del Regno Unito per i diritti dei Palestinesi

Il Guardian ha pubblicato (a pagamento) una lettera a firma di 343 accademici britannici, in solidarietà con i palestinesi, con accuse a Israele.

I firmatari, appartenenti a 72 istituzioni, fra cui le università di Oxford e Cambridge, si dicono 'profondamente disturbati dall'occupazione illegale di terra palestinese da parte di Israele, dalle intollerabili violazioni dei diritti umani che esso infligge a tutti i settori del popolo palestinese, e dalla sua apparente determinazione a resistere a qualsiasi accordo praticabile'.

Essi si impegnano, fra l'altro, a rifiutare inviti per visite a istituzioni accademiche israeliane, e a non partecipare a convegni 'finanziati, organizzati, o sponsorizzati' da istituzioni israeliane.

Continueranno invece a lavorare con i colleghi israeliani a titolo personale.

Ecco l'articolo di The Guardian:

http://www.theguardian.com/world/2015/oct/27/uk-academics-boycott-universities-in-israel-to-fight-for-palestinians-rights
 

UN IMPEGNO DEGLI ACCADEMICI DEL REGNO UNITO PER I DIRITTI DEI PALESTINESI

Come studiosi affiliati a università britanniche, siamo profondamente turbati dall’occupazione illegale della terra palestinese da parte di Israele, dalle intollerabili violazioni dei diritti umani che infligge a tutti i settori del popolo palestinese, e dalla sua apparente determinazione a opporsi a qualsiasi soluzione fattibile.
Pertanto, rispondendo all'appello della società civile palestinese, dichiariamo che:
• non accetteremo inviti a visitare istituzioni accademiche israeliane;
• non agiremo come arbitri in nessuno dei loro processi;
• non parteciperemo a conferenze finanziate, organizzate o sponsorizzate da loro, o comunque non collaboreremo con loro.
Tuttavia, continueremo a lavorare con i nostri colleghi israeliani singolarmente.
Manterremo questa posizione fino a quando lo Stato di Israele non si conformerà al diritto internazionale, e rispetterà i principi universali dei diritti umani.

Tutti i firmatari agiscono a titolo personale.
Invitiamo i nostri colleghi accademici in tutto il Regno Unito ad unirsi a noi aggiungendo i loro nomi a questo impegno personale.
È possibile farlo, e trovare ulteriori informazioni, visitando il www.commitment4P.com<http://www.commitment4P.com>




Inserito giovedì 5 novembre 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4772737