15/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Continua la telenovela dell'autostrada e del Nodo di Perugia

Continua la telenovela dell'autostrada e del Nodo di Perugia
Ancora una volta, sulle questioni riguardanti l’ambiente e la salvaguardia dei beni comuni, fra destra e sinistra di governo le differenze risultano indefinite


Il Consiglio Regionale dell’Umbria ha appena approvato una mozione che impegna la Giunta alla realizzazione immediata del raccordo stradale Madonna del Piano con l’area di Sant’Andrea delle Fratte nel territorio comunale di Perugia. È un primo atto che dovrebbe rientrare nel successivo completamento dell’intero tracciato che collega Collestrada, sempre nel comune di Perugia, con il comune di Corciano, per sciogliere il cosiddetto Nodo di Perugia.

Il risultato della votazione ha dato 18 voti favorevoli e 2 contrari , quelli del movimento 5stelle.

Bisogna ricordare, comunque, come è stato detto più volte, che quel progetto venne fortemente contestato dalle associazioni ambientaliste e i comitati civici, ad esprimere la contrarietà delle cittadinanze. Infatti è stato stabilito che non risolve i problemi del traffico privato, mentre è sicuramente molto impattante per l’ambiente.

Alla fine va rilevato ancora una volta come sulle questioni riguardanti l’ambiente e la salvaguardia dei beni comuni ad esso connessi, fra destra e sinistra di governo le differenze risultano indefinite.

Così come riguarda la trasformazione della E45 in autostrada, che viene sempre riproposta anche quando non esistono le condizioni finanziarie. Il fenomeno si spiega dal fatto che nella nostra regione le questioni ambientali non scaldano certo gli animi e il confronto politico.

Ovviamente i rallegramenti vanno alla forza politica che ha votato contro.



Lauro Ciurnelli

Inserito sabato 28 novembre 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4815260