25/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Mare di nebbia fuligginosa sopra il Curi

Mare di nebbia fuligginosa sopra il Curi
Anche a noi cittadini non rimane altro che sperare che piova e tiri vento, considerato che sindaco e vice fanno finta che il problema non esista

Per fortuna la nebbia a Pian di Massiano era così fitta che l'arbitro non ha fatto iniziare Perugia-Vicenza allo Stadio Curi. Così i giocatori hanno evitato di ingozzarsi delle polveri sottili correndo per due ore di fila sotto quella nebbia fuligginosa che da più di un mese ammorba gran parte di Perugia; e la stessa sorte hanno evitato gli spettatori.
Chi invece è costretto a respirare da almeno un mese quella nebbia sono gli abitanti di quella zona e tutti i Perugini che abitano e vivono la parte bassa della città. E se sono costretti a farlo è perché la giunta Comunale di Perugia ha sperato solo che piovesse senza prendere una decisione seria che facesse calare le polveri sottili.
Ed anche a noi cittadini non rimane altro che sperare che piova e tiri vento, considerato che sindaco e vice fanno finta che il problema non esista o sia di lieve entità. Intanto ho notato che sono rimasti pochi quelli che si divertono a fare foto dall'alto su quella nebbia che una volta veniva chiamato “il mare di Perugia”, evidentemente hanno capito che sarebbe stata una presa in giro per chi ci sta sotto.



Claudio Belladonna

Inserito mercoledì 30 dicembre 2015


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4553077