24/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La notte di spaccate in centro

La notte di spaccate in centro
L'ipocrisia di chi sbraitava e ora tace

Gli articoli di stampa che descrivono una "notte di spaccate in pieno centro" a Perugia non solo denunciano una situazione che purtroppo si vive a Perugia come in altre città e contro la quale dovremo essere tutti concordi nello stroncarla.

E' anche la denuncia dell'ipocrisia di chi contro la precedente giunta comunale perugina sbraitava ed ora tace, di chi diceva che Perugia era Gotham City ed ora fa finta di niente, di chi faceva l'arruffapopoli ed ora sta rintanato nel suo negozio o nella sua pagina facebook, di chi va in giro a fotografare lampioni e prima andava a caccia di vetrine spaccate, di chi scriveva veementi articoli di denuncia ed ora, pur scrivendo, edulcora ed impersonalizza, di chi su questi fatti di criminalità ci si è costruito una meschina carriera politica ed ora vorrebbe tanto che di queste cose non si parlasse.



Vanni Capoccia

Inserito giovedì 14 gennaio 2016


Commenta l'articolo "La notte di spaccate in centro"

Commenti

Nome: Giuliano
Commento: Pienamente d'accordo con l'articolo di Vanni Capoccia, consiglierei di pubblicarlo su Facebook, per tutti quegli innamorati nella nostra attuale giunta.

Nome: Lorenzo
Commento: Giustissime considerazioni: c'è in effetti per esempio tanta gente che dopo qualche arresto scrive "Ah ecco vedete con la nuova giunta le cose son cambiate"... come se gli arresti li disponesse il consiglio comunale !!!!!

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: Oltre ai barellieri ci sono anche gli insaputi.

Nome: Federico
Commento: brava Tramontana che supplisci alla vergogna di chi tace ed anche alla timidezza che su questi temi hanno le opposizioni in Comune, sembra quasi che si vergognino a farlo. Come se si vergognassero di sembrare uguali a chi ora governa la città, invece le denunce si possono fare anche in modo diverso, con uno stile diverso con parole diverse come in questo vostro articolo. Si possono fare e si devono fare

Nome: Claudio Belladonna
Commento: Ho letto anche io l'articolo del quotidiano che parlava di queste cose. Lo avevano scritto prendendo spunto da un commento facebook di un artigiano del Centro storico. Vuol dire che denunciare è utile, che bisogna scrivere, che non è vero che è tutto inutile quello che si denuncia. L'essenziale è farlo con intransigente buona fede

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4460552