20/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Un patrocinio che lascia una scia... di indignazione

Un patrocinio che lascia una scia... di indignazione
Ennesima dimostrazione di pochezza culturale (in questo caso scientifica), mostrata dalle nostre Istituzioni. Anche e soprattutto al fine di esortare chi, nella nostra città, rappresenta la didattica e la divulgazione della scienza: l'Università, il museo Post, il Planetario Danti, e tutte le associazioni e/o società variamente impegnate in questo ambito

Gentile redazione,

mi chiamo Maurizio Caselli e sono un appassionato di Astronomia, da oltre vent'anni svolgo attività di didattica nelle scuole e divulgazione di questa scienza, nel Comune e nella Provincia di Perugia.

Come molti sono indignato della scelta, e delle sciocche motivazioni addotte, del Comune di Perugia nel concedere il Patrocinio e la Sala dei Notari per una conferenza sulle cosiddette 'scie chimiche'.

Credo che il vostro giornale debba prendere posizione verso questa ennesima dimostrazione di pochezza culturale (in questo caso scientifica), mostrata dalle nostre Istituzioni.

Anche e soprattutto al fine di esortare chi, nella nostra città, rappresenta la didattica e la divulgazione della scienza: l'Università, il museo Post, il Planetario Danti, e tutte le associazioni e/o società variamente impegnate in questo ambito.

Nel mio piccolo ho creato l'immagine, allegata, del burattino che uso per raccontare la scienza ai più giovani.

Si tratta della Dot.ssa Annunziata Siderelli, Astrofisica ricercatrice presso i laboratori del Grammasso, la quale parla ai giovani studenti, 'in collegamento video' dal suo laboratorio, del Big Bamg, della formazione delle Stelle, dell'esplorazione dei piantei e molto altro.

Ho deciso di utilizzare questo 'testimonial' in quanto riconoscibile ai più giovani che l'hanno incontrata e perché se anche un burattino si può indignare di fronte a tali dimostrazioni di stupidità, a maggior ragione dobbiamo farlo noi. Da qualche giorno ho postato l'immagine e il testo sulla mia pagina facebook e sulle pagine di gruppi umbri ai quali sono iscritto.

Di seguito il testo che accompagna l'immagine:

      Ci uniamo al forte senso di scoramento espresso dalla dot.ssa Annunziata Siderelli, nell'apprendere dal suo maldestro assistente Alfonsetti, che il Comune di Perugia ha dato il Patrocinio e l'uso gratuito della prestigiosa Sala dei Notari, ad un convegno sulle cosiddette 'scie chimiche'.
Pur non essendoci nuova la cronica insufficienza di cultura scientifica da parte delle nostre Istituzioni, riteniamo doverosa una forte e inequivocabile condanna da parte dell'Università, del Post e di tutte le associazioni e/o società che a vario titolo si dicono promotrici della Scienza a Perugia e in Umbria.

Autorizzo il giornale La Tramontana, qualora lo ritenga opportuno, alla pubblicazione dell'immagine e del testo allegato.

Ringraziandovi per l'attenzione, cordialmente,




Maurizio Caselli

Inserito mercoledì 16 marzo 2016


Commenta l'articolo "Un patrocinio che lascia una scia... di indignazione"

Commenti

Nome: Maurizio
Commento: Apprendiamo che gli organizzatori hanno rinunciato al patrocinio del Comune togliendo in tal modo dall'imbarazzo l'amministrazione. E' qualcosa ma non basta. Ci auguriamo che in futuro il Comune presti più attenzione alla vera scienza che, evidentemente, ha tanto bisogno di essere divulgata e patrocinata.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4645380