24/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Una gita scolastica veramente sostenibile

Una gita scolastica veramente sostenibile
La gita prevede la scoperta dell’antica Via Amerina percorrendone a piedi tre tappe

Questa mattina le classi II A e II B delle Scuola Secondaria di I Grado “Augusto Vera” di Amelia sono partite per una gita scolastica molto particolare. La gita infatti prevede la scoperta dell’antica Via Amerina percorrendo a piedi tre tappe del Cammino della Luce, il percorso di Pellegrinaggio che unisce Assisi a Roma lungo il tracciato storico di questa antichissima strada. Gli studenti percorreranno a piedi la distanza tra Amelia e Castel Sant’Elia (Nepi) fermandosi due notti a dormire negli ostelli e nei rifugi previsti nelle tappe intermedie di Orte e Gallese. Camminando potranno scoprire i molti monumenti disseminati lungo la Via Amerina, oltre a visitare una delle più belle zone naturalistiche del Lazio, quella delle Forre di Corchiano, vivendo un’esperienze unica, molto simile a quella dei tanti e anche famosi viandanti che hanno percorso nei secoli la Via Amerina. La proposta, partita dalle insegnanti della scuola media di Amelia, ha trovato subito il sostegno della locale sezione di Italia Nostra che ha sponsorizzato l’iniziativa all’interno del Programma Nazionale di Educazione al Paesaggio di IN, oltre alla sempre puntuale disponibilità della Fondazione Cammino della Luce che si occupa di assistere i pellegrini che ogni anno percorrono la Via Amerina.
La sezione di Amelia di IN vuole ringraziare gli insegnanti che hanno organizzato l’iniziativa, Carla Egizi, Paola Bianco, Andrea Proietti e Elisa Ciaberna, e anche Giancarlo Guerrini della Fondazione Cammino della Luce, e coglie l’occasione per sottolineare il valore della proposta: infatti, se la sostenibilità è qualcosa di concreto e non semplice slogan essa deve essere riscoperta di un turismo in sintonia con la natura e l’animo umano e non consumo “mordi e fuggi” di monumenti. La lentezza del cammino darà modo ai ragazzi di apprezzare le bellezze del territorio in cui sono nati e vissuti, la dura fatica del pellegrinaggio sarà scuola e metafora della vita e la soddisfazione di aver realizzato qualcosa di unico sarà premio per la loro avventura.
Buon cammino!


Italia nostra, Amelia

Inserito giovedì 7 aprile 2016


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4550781