18/10/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Un incarico da 15 mila euro per il regista di Perugia 1416

Un incarico da 15 mila euro per il regista di Perugia 1416
Naturalmente saranno presi da Perugia capitale italiana della cultura, lasciando a secco la produzione culturale


Con determina dirigenziale è stato affidato a Giuseppe Del Barna l'incarico di direzione artistica degli eventi legati alla rievocazione della sconfitta di Perugia nel 1416.

Il suo compito quindi sarà di garantire alcune “prestazioni” ben precise, tra cui l’individuazione dei luoghi del centro storico dove saranno allestiti i mercati rievocativi, la predisposizione “della scenografia e sceneggiatura della sfilata, compresa la redazione di eventuali testi, editti, e l’individuazione e la direzione degli attori dello spettacolo”. Insomma, una vera e propria guida in grado di legare il lavoro di tutti i soggetti coinvolti nel grande evento di Perugia 1416.

Del Barna è un esperto del settore, con attività pluridecennale in numerose manifestazioni folcloristiche in Italia centrale. E' quidi prevedibile che anche quella di Perugia finirà con l'assomigliare alle tante altre rievocazioni e sfilate storiche: staremo a vedere, se ci staremo. Certo, il successo di pubblico è assai probabile, viste le risorse che il Comune sta impegnando sulla cosa, sottraendole alla produzione culturale.

Comincia così anche a delinearsi il quadro delle cifre che spenderemo per festeggiare la nostra sconfitta del 1416:

"Sulla base di questa considerazione, il Comune finanzia quindi la spesa di 15mila euro impegnando le risorse al Capitolo 500029/95 del bilancio 2016 e spiegando come il rapporto si concluderà in data 30 giugno. Una lista della spesa che, come dicevamo, si allunga sempre di più. Tra le voci sino ad ora presenti, oltre al l’incarico da 15mila euro: atto notarile (500 euro), incarichi ad esperti di storia di fama mondiale (500 euro) oltre ai 37mila euro che saranno dedicati ai trentadue costumi sino ad ora commissionati ad alcune ditte umbre (La Gelsi Costumi D’Arte di Gualdo Tadino e quella di Cinzia Rosignoli di Assisi). I fondi per sostenere le spese arrivano in gran parte dal milione di euro stanziato dal ministero dei Beni culturali per Perugia capitale italiana della cultura, ma anche da quelli dell’Agenda urbana, poiché i vestiti saranno custoditi ed esposti all’interno del Museo della storia della città di Perugia, già fra i progetti di Perugia capitale italiana della cultura" (Cristiana Mapelli, http://tuttoggi.info/perugia-1416-sceglie-il-suo-regista-incarico-da-15mila-euro/330299/)

(foto di Cristiana Mapelli, Tuttoggi)




Inserito martedì 19 aprile 2016


Commenta l'articolo "Un incarico da 15 mila euro per il regista di Perugia 1416"

Commenti

Nome: Colettivo di Raspante
Commento: 'l Raspante ringrazia Manfrutto. Pe' fa da tutore / ta sta gran paesanata / chi l'avria mai pensata / che givon a truvè / 'na specie d'attore / che nissun sa chi è.

Nome: marfrutto
Commento: Tutto questo pe' 'sta gran... paesanata! Chi sel saria mai sognato!

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: Scelta adatta per chi pensa che Perugia sia un fondale scenografico e non una città con un'anima

Nome: Claudio Belladonna
Commento: La scelta giusta per un prodotto plastificato, senza anima buono da piazzare a chiunque ed in ogni luogo

Nome: Giap
Commento: E nemmeno un grazie per chi ha fatto guadagnare a Perugia un milione di euro come finalista di capitale europea della cultura. Che ingrati!

Nome: Giap
Commento: Arriva un tizio che fa lo sbandieratore a San Sepolcro e tutti a pendere dalle sue labbra manco fosse Zeffirelli. Che provinciali!

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4863123