24/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il Comune vuol cacciare i profughi da Ponte Felcino

Il Comune vuol cacciare i profughi da Ponte Felcino
La maggioranza di destra approva un ordine del giorno contro i profughi ospitati a Ponte Felcino. I grillini si astengono, Casapound applaude

(nella foto, la scrittrice Michela Murgia in visita all'ostello di Ponte Felcino)

La IV Commissione Cultura del Comune di Perugia approva l’ordine del giorno dei consiglieri del Gruppo Misto (della maggioranza) “riguardante la tutela e la valorizzazione della struttura ricettiva Villa Giardino di Ponte Felcino”, con 7 voti a favore e le due astensioni dei consiglieri M5S; il Pd è uscito dall’aula. Dietro il giro di parole, la maggioranza di destra in sostanza vuol mandar via i profughi dall’ostello di Ponte Felcino.

Vergognosa l'astensione dei Cinque stelle, che si trincerano dietro la formula del controllo formale e intanto si prestano al ricatto razzista.

Subito il gruppetto di CasaPound (che ha organizzato una raccolta di firme contro i profughi) ha applaudito e si è schierato a favore del Comune.

Sdegnata la reazione degli abitanti di Ponte Felcino, che hanno accolto i profughi e che dicono: "Da loro mai un problema! I problemi vengono dagli spacciatori e dai loro clienti, ma quelli nessuno li disturba".

Ora la questione passa in Consiglio. Lì le posizioni saranno definite.

Speriamo che stavolta il Sindaco Romizi non si defili con qualche scusa. E vorremmo sapere che ne pensano i suoi assessori, a cominciare dai cosiddetti civici.

 




Inserito martedì 17 maggio 2016


Commenta l'articolo "Il Comune vuol cacciare i profughi da Ponte Felcino"

Commenti

Nome: Giorgio
Commento: Ma siete sicuri che sia successo? Che abbiano detto "Liberare Ponte Felcino"? Perché il Pd non dice niente, e chi sta all'opposizione ha tutto il vantaggio ad approfittare di certi scivoloni

Nome: Giuseppe Gigli
Commento: i problemi, caro grillino, non si risolvono con gli egoismi razzistici ed i luoghi comuni

Nome: riccardo vandoni
Commento: I Movimento 5 Stelle sono di un cinismo senza uguali. Per raccattare quattro voti passano sopra la disperazione di questi poveri cristi. L'unica cosa da liberare c'è il loro animo dall'egoismo che c'è entrato.

Nome: Alessio Relli
Commento: Quando si va a trattare questi temi l'animo razzista del M5S viene fuori, non dimentichiamolo mai che è alleato in Europa con il gruppo xenofobo inglese

Nome: Francesca Berioli
Commento: La cosa che ha scritto il ragazzino dimostra molta più umanità di chi ha votato quell'ordine del giorno.

Nome: Matteo Severini
Commento: Articolo fazioso e ideologico che non fa chiarezza su una questione complessa di malagestione, sia degli spazi assegnati all'Arci per scopo turistico, che per le politiche di gestione dei migranti nella nostra regione...ma questo è un problema strutturale nazionale. Purtroppo i problemi non si risolvono con le memorie e le ideologie

Nome: Gianpaolo Venti
Commento: Mentre è chiarissimo il razzismo che anima questa richiesta, mentre è altrettanto chiaro che i grillini si nascondono dietro richieste ma sono animati dallo stesso bruttissimo sentimento di chi ha fatto la richiesta. Non è chiaro per niente cosa abbiano fatto i componenti della minoranza Pd. Sono usciti per protesta? se sì perché? Erano a fare altro? Se sì perché. E poi, perché altri consiglieri del Pd non parlano? Perché non parla il segretario regionale? perché non hanno ancora parlato quelli cittadini? Tutti intenti a sfogliare i selfie fatti al "concertone"

Nome: Serena Fatti
Commento: Edi Cicchi assessora al sociale ha detto "le associazioni del quartiere stanno cercando altri luoghi per liberare ponte Felcino". LIBERARE? Ma le parole sono pesanti, bisogna pesarle prima di usarle. Rendersi conto di quello che si dice. E poi, quali associazioni? Che nome e cognome hanno? Quanti iscritti? Chi rappresentano? Chi le ha delegate a rappresentare Ponte Felcino? Chi le ha autorizzate a cercare nuove collocazioni?

Nome: Giap
Commento: Ma non sarà che anche quelli del Pd si sono defilati?

Nome: Andrea Misiani
Commento: Cara Tramontana, i consiglieri del Pd erano sì usciti, ma non per protesta, per andare alla conferenza stampa di Umbria Jazz. Sarà il caso che gli facciano capire che sono stati votati per fare i politici in Comune non per fare i giornalisti

Nome: Vanni Capoccia
Commento: Non molto tempo fa Michela Murgia è andata a parlare del suo libro nella struttura di accoglienza Villa Giardino di Ponte Felcino. Oggi si viene a sapere che consiglieri comunali di destra e fintocivici ed i grillini vogliono cacciare i profughi che ospita. Tutto questo senza che vi siano stati dei problemi e nascondendo questa presa di posizione razzista dietro l'ipocrisia della tutela e valorizzazione della struttura ricettiva. Come se seguire le pulsioni di Casa Pound possa valorizzare qualcosa e non infangarla. Come se una presa di posizione razzista sia un valore.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4652904