24/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Perugia 1416: assegnati i primi centomila euro

Perugia 1416: assegnati i primi centomila euro
L'assessore è anche presidente dell'associazione. Nel frattempo, per la cultura perugina non ci sono soldi, si chiudono gli asili, si tagliano le offerte culturali alle scuole, si tagliano i servizi, si lesina sulla manutenzione della città...

La giunta di Andrea Romizi nei giorni scorsi ha deciso di assegnare all’associazione «Perugia 1416 – Passaggio tra Medioevo e Rinascimento» un contributo di 100 mila euro, già stanziato attraverso il bilancio 2016-2018.

Dell’associazione, che ha l’ambizione in un futuro di diventare una fondazione, fa parte anche lo stesso Comune oltre ad altri enti del territorio (come le due Università) e ad alcune persone come il consigliere comunale di maggioranza Franco Ivan Nucciarelli, vicepresidente del consiglio direttivo, mentre il presidente è lo stesso assessore alla cultura Teresa Severini.

Si configura così il caso di un assessore alla cultura che assegna centomila euro a se stessa come presidente di una associazione.

Nel frattempo, per la cultura perugina non ci sono soldi: ma l'imperativo cui si è obbligata questa giunta è "divertitevi!". La cultura può attendere.
Voci non confermate ci dicono anche che ci siano malumori in giunta per questa assegnazione. Non sappiamo se sia vero.

Certo centomila euro per un divertimento per signori (il popolo come si sa è escluso, non fa bella presenza) non sono poca cosa; ai centomila inoltre bisogna aggiungere:

- i "consulenti" del comune, assunti solo per realizzare la rievocazione: diciamo due consulenti per circa 70 mila euro (un anno);
- l'abbraccio delle mura con coreografia: circa diecimila euro;
- spese pubblicitarie (ad es. manifesti, cartelloni sugli autobus ecc.): facciamo trentamila euro (probabilmente già spese dal comune, e quindi non rientranti tra i fondi destinati alla associazione dell'assessore e dei consiglieri di maggioranza).

E intanto si chiudono gli asili, si tagliano le offerte culturali alle scuole, si tagliano i servizi, si taglia la cultura, si lesina sulla manutenzione dei parchi, delle scuole, della città...

E divertiamoci!




Inserito lunedì 30 maggio 2016


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4460502