23/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Questa palla non mi piace, questa Piazza non ha pace

Questa palla non mi piace, questa Piazza non ha pace
Questo pallone gonfiato dal punto di vista metaforico è perfetto

Questo pallone gonfiato dal punto di vista metaforico è perfetto, simboleggia impeccabilmente la presunzione di chi pensa di potersi paragonare a chi fece la Fontana e nello scorrere del tempo disegnò la Piazza.

Ho avuto modo di parlare più volte e con simpatia del Festival del Calcio con il suo ideatore e factotum. Praticamente da quando iniziò a frullargli per la testa. L'unico consiglio che ho sentito di dargli è stato quello di metterlo in guardia da un rischio: il Festival corre su un crinale, bisogna stare attenti a non farlo pendere dalla parte del cattivo gusto.

Questo pallone gonfiato di plastica in piazza IV Novembre è di cattivo gusto.

(N.d.R.: Ieri sera, 3 giugno, oltre al pallone gonfiato, dall'altra parte della Fontana, verso le scalette della Vaccara, un altro oggetto di plastica gonfiabile - un arco o qualcosa di simile - ingombrava il passaggio. La Piazza sembrava una piazzetta di Disneyland. Ma l'imperativo, oggi, è di divertirsi).



Vanni Capoccia

Inserito sabato 4 giugno 2016


Commenta l'articolo "Questa palla non mi piace, questa Piazza non ha pace"

Commenti

Nome: Claudio Belladonna
Commento: Ognuno per se stesso trova giustificazioni valide per fare di questa piazza quello che vuole

Nome: Emanuele Capponi
Commento: Anche io sono stato un po' perplesso nel vedere la palla... poi però ho visto cosa è successo allo smontaggio la notte finale del festival, è stato molto divertente. La palla fondamentalmente è un gioco di tutti. Questo post da facebook di Alessandro Riccini Ricci chiarisce molte cose "
UOMINI E DONNE CON LE PALLE
La palla in piazza IV Novembre era solo un inno al gioco. Un pallone senza marchi di aziende, non venduto a nessuno sponsor e che non commercializza la Piazza e i suoi simboli della comunità. Non C è stata speculazione o sfruttamento commerciale. Come invece capita spesso per molte altre iniziative che 'usano' per questo la piazza. È davvero tutto uguale quello che viene fatto a Perugia? Davvero la palla del Fest del calcio è uguale a Eurochocolate o al Fest del Giornalismo o alla rievocazione storica o al Love Film Festival o al concertone di Radio Subasio? Davvero 20 anni di attività a volte solo culturali a volte arditamente culturali che abbiamo prodotto in questa città non valgono nulla? Davvero ci si accorge solo della palla e si omette tutto il resto? Davvero non importa che tutti i bambini venuti al festival hanno ricevuto degli ingressi gratuiti per i musei della città? Davvero non importa che abbiamo creato una manifestazione Che fa della città un campo libero e aperto di gioco e non una sala giochi a pagamento? Davvero non importa che Che tutti gli eventi sono gratuiti? E che non abbiamo ricevuto contributi diretti dal comune? Per me la palla messa in Piazza 4 novembre è la luna, la terra, il diritto al gioco, la possibilità per tutti di partecipare, è la passione e l epica di avventure sportive realizzate in un campetto di periferia piuttosto che nella finale Champions a San Siro. La Palla è rotonda e non è di sinistra o di destra. La Palla è di tutti e sta nella Piazza di Tutti."

Nome: Paolo Benedetti
Commento: Caro Lorenzo Donati, i media locali al massimo pubblicheranno la risposta del Festival del Calcio, ma non quello che tu gli hai scritto

Nome: Andrea Dozi
Commento: Immaginavo che "Immaginario" immaginasse per Perugia qualche cosa di diverso rispetto al solito piattume

Nome: Lorenzo Donati
Commento: Io da parte mia ho inviato ieri mattina ai media locali questa email (con 3 foto del pallone) PERUGIA SI PREPARA ALLA SAGRA CON BRUTTURE DI QUALITA' In preparazione alla "sagra" di sabato e domenica prossimi (altrimenti detta Perugia 1416 il risveglio di una città) Perugia nasconde le sue opere d'arte (fontana, cattedrale, palazzo comunale) dietro un' installazione moderna densa di significato....(vedi le tre foto allegate fatte questa mattina) Cordiali saluti Lorenzo Donati

Nome: Giap
Commento: Ed anche da chi non te lo aspetti...

Nome: giovanni
Commento: Significativo che i turisti si facciano la foto davanti al pallone gonfiato, ignorando bellamente la Fontana lì dietro

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4460020