23/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La Piazza: baracca e sbaracca

La Piazza: baracca e sbaracca
Ed ogni giorno che passa sono sempre più sconcertato dall'appiattimento sul potere cittadino di professori universitari di storia dell'arte. Almeno da loro un sussulto... E invece...


Stamattina ho visto che il bar rosso in piazza IV Novembre aveva sbaraccato. Mi pare strano che abbiano montato tutto quell'ambaradan per un solo giorno.

Devono essere servite le critiche dei singoli cittadini e della Tramontana, certamente non l'aggraziato comunicato di Italia Nostra, a proposito del quale ricordo che terminava con “Italia Nostra confida in una pronta rimozione”. A pensar male si fa brutta  figura ma ci si azzecca ed io sospetto che fossero stati informati della decisione.

Provo una gran tristezza nel pensare alla credibilità perduta di Italia Nostra, alla sua parabola discendente. Ed ogni giorno che passa sono sempre più sconcertato dall'appiattimento sul potere cittadino di professori universitari di storia dell'arte. Almeno da loro un sussulto, la capacità di esercitare il libero arbitrio e d'essere coscienza critica della città c'era da aspettarselo. Invece...

N.d.R.: E invece... Tant'è che il giorno dopo che la Piazza era stata sbaraccata, subito sono arrivate le auto di lusso a occuparla. Certo, dove si poteva fare un raduno d auto di lusso se non nella Piazza? Dunque, lo "sbaraccamento" era ampiamente previsto: e a pensar male... Del resto, è ormai chiaro che a questa Giunta piace il rosso: un'altra continuità con quella precedente?...

(Foto Giancarlo Belfiore - Corriere dell'Umbria)




Andrea Dozi

Inserito lunedì 27 giugno 2016


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4459850