14/10/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> L'Isola di Einstein, un raccontastorie scientifico sempre più internazionale

L'Isola di Einstein, un raccontastorie scientifico sempre più internazionale
La prima rassegna in Italia di spettacoli scientifici da quest’anno accresce la sua dimensione con nuove nazioni ospiti


Tre giornate (2-4 settembre 2016) nella natura umbra all’insegna del divertimento intelligente nello splendido scenario dell'Isola Polvese del Lago Trasimeno.
La meraviglia della scienza narrata da 50 ospiti, tra scienziati, comunicatori e artisti, per 88 tra spettacoli e attività dedicate alla scienza.
 
Si è tenuta stamani presso i locali di Umbrò a Perugia la conferenza stampa di presentazione della V edizione di Isola di Einstein, unica rassegna internazionale di spettacoli scientifici in Italia che si terrà ad Isola Polvese dal 2 al 4 settembre 2016.
“Quest’anno – ha sottolineato Leonardo Alfonsi di Psiquadro – abbiamo dovuto fare una scelta che equilibrasse lo sforzo di crescita dell’evento mettendo un biglietto giornaliero di 4 euro per l’accesso agli spettacoli del sabato e della domenica con possibilità anche di biglietto unico al costo di 5 euro”.
Per il vicepresidente della Provincia di Perugia Roberto Bertini l’aspetto della crescita internazionale dell’evento “arricchisce la sua attrazione” perché, secondo Bertini, “iniziative come questa rendono l’Isola ancora più bella che ora con il recente cambio di gestione può iniziare una nuova vita”. Mauro Bacinelli in rappresentanza della Regione Umbria, portando i saluti dell’assessore alla cultura Fernanda Cecchini, ha evidenziato la “necessità di sostenere una iniziativa come l’Isola di Einstein che tra le altre cose valorizza un’eccellenza del nostro territorio”. A fare i complimenti “per la qualità dell’evento e per la capacità di saper valorizzare l’isola in modo diverso e intelligente” è stato il sindaco di Magione Giacomo Chiodini a cui ha fatto poi eco l’assessore alla cultura del Comune di Castiglione del Lago: “L’Isola di Einstein – ha detto Ivana Bricca – ha trovato la chiave del successo trasformando la conoscenza scientifica in gioco e si rivolge ad un pubblico che ha voglia di imparare e di scoprire divertendosi”.
Maurizio Busso, direttore della sezione di Perugia dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha ripreso durante il suo intervento l’aspetto “cruciale” del gioco, “caratteristica fondamentale del successo dell’evento che presenta la scienza ai più giovani attraverso il gioco”. Proprio perché, ha aggiunto Busso, “la scienza stessa è un gioco bellissimo, con la gente che deve capire che non è difficile ma divertente e strumento di pace”.
Alla conferenza è intervenuto anche Michele Fioroni, assessore allo sviluppo economico del Comune di Perugia, ricordando che successivamente, il 30 settembre, Perugia sarà protagonista nuovamente della Notte Europea dei Ricercatori. Ma intanto in merito all’Isola di Einstein ha affermato che l’evento “è la dimostrazione di come a livello privato si riesca a sopperire alla carenza di ricerca scientifica in Italia”. “L’evento della Polvese – ha aggiunto – non farà recuperare questo divario ma dimostra che c’è una comunità che produce energia e che può diventare attrattore di nuove energie, con l’Umbria che in questo settore ha un vasto potenziale da utilizzare per poter creare un ambiente tecnologico e scientifico fertile”.
Gianni Sciurpi, referente Busitalia, ha illustrato il piano integrato di trasporto necessario per un evento come questo (potenziamento traghetti con corse notturne e servizio navetta fino al molo di San Feliciano dai parcheggi limitrofi), mentre Alessandra Cioccoloni per Umbrò ha annunciato che durante la tre giorni saranno allestiti dei punti di ristoro nell’isola. 
 
Un evento unico nel panorama nazionale e internazionale con molte novità che quest’anno andranno ad accrescere un appuntamento ormai irrinunciabile, amato da grandi e piccoli, per vivere la scienza in un modo completamente nuovo tra arte, innovazione e spettacolo. Si presenta ancora così la V edizione dell’Isola di Einstein, la prima rassegna internazionale di spettacoli scientifici in Italia che si terrà all’Isola Polvese dal 2 al 4 settembre 2016.
Durante la tre giorni il suggestivo scenario della Polvese, isola al centro del Lago Trasimeno, si trasformerà in un palcoscenico naturale a cielo aperto per scienziati e ricercatori che, insieme ad attori ed artisti di strada provenienti da tutto il mondo, si ritroveranno nel cuore dell’Umbria per trasformarsi in narratori di storie, guidando grandi e piccini in un raccontastorie sui fenomeni naturali e sulle leggi scientifiche tra spettacoli e dimostrazioni pratiche.
 
Nozioni ostiche diventeranno così protagoniste di un divertimento intelligente alla portata di tutti. Il racconto accompagnerà gli ospiti in tutti i caratteristici angoli dell’Isola seguendo un programma, riccamente ampliato e cresciuto di pari passo con l’interesse e la grande partecipazione di pubblico nel corso degli anni. Cresce infatti la dimensione internazionale dell’evento con l’edizione 2016 che vedrà la partecipazione di nuove nazioni come Estonia, Germania e Romania, oltre a collaborazioni consolidate con Inghilterra, Israele, Polonia e Ungheria che potenziano il programma delle dimostrazioni e degli spettacoli scientifici con esperimenti mozzafiato. Numerosi gli ospiti italiani, nove i performer internazionali per un totale di ottantotto eventi, alcuni dei quali saranno replicati durante la tre giornate.
 
Molte le novità tra cui l’Einstein Village all’interno del quale non solo prenderanno vita dimostrazioni pratiche, ma sarà possibile cimentarsi in una serie di attività guidate da esperti quali, ad esempio, rappresentanti del CAI, radioamatori, piloti di droni, divulgatori matematici.
 
Accanto a spettacoli e dimostrazioni scientifiche, all’Isola di Einstein si può assistere a modi sempre nuovi per comunicare la scienza. Ci sarà il debutto della competizione FameLab Einstein Cup, realizzata in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, edizione speciale dellomonimo talent scientifico, in Italia dal 2012, otto ricercatori scientifici in soli tre minuti esporranno in modo accessibile  un argomento scientifico a loro scelta. A decretare la migliore prestazione sarà il pubblico. Per la prima volta, approda su Isola uno youtuber appassionato di astronomia. Adrian Fartade, storyteller digitale, divulgatore scientifico e grandissimo appassionato di astronomia, sarà protagonista di un racconto per scoprire come erano i grandi scienziati prima di essere famosi. Un incontro che dimostrerà in pieno quanto la scienza possa essere interessante soprattutto se raccontata in modo semplice e tramite un canale social alla portata di tutti.
Spazio anche alla musica con il concerto dei Riciclato Circo Musicale in tour di presentazione del nuovo album ‘Iban il Terribile’. La banda marchigiana, nota come si evince dal nome per l’utilizzo di strumenti musicali costruiti da materiali di recupero ed oggetti di uso comune, porterà sulla Polvese la magia della sua “musica elettrodomestica” con dodici nuove canzoni dell’album pubblicato lo scorso giugno.
Ad affiancare il concerto di Riciclato Circo Musicale, ci sarà una performance interattiva dal titolo ‘Il Tubofono’, aperta a tutti, per suonare alcune melodie con un’orchestra di tubi sonori da record. Tutti infatti potranno partecipare alla performance musicale più grande dell’anno. Ogni partecipante avrà a disposizione un tubo per suonare una nota musicale e costruire così una enorme orchestra di tubi sonori.
 
Due gli spettacoli che sposeranno la suggestiva luce del tramonto. Venerdì 2 settembre lo spettacolo ‘Un due tre, stella! - Monologo per una matita, un pianoforte e un astronomo’ (a cura di Inaf – Istituto Nazionale di Astrofisica) mostrerà come nasce e come si sviluppa la vita di una stella. Tra immagini mozzafiato proiettate su un maxischermo, la voce narrante di un astronomo farà da guida in un viaggio audiovisivo tutto da ascoltare e da osservare alla scoperta dell’Universo, insieme ai disegni realizzati dal vivo dalla sapiente mano di una disegnatrice e alla musica nata dalle dita veloci di un pianista.
Sabato 3 settembre arriva lo spettacolo scientifico Magic Andy’s Fantastic Chemistry Show composto da una danza di luci, fumo e stupefacenti reazioni chimiche, con veloci cambiamenti di colore e rumorose esplosioni. Durante lo spettacolo, ricco di esperimenti di chimica, Magic Andy, con l’aiuto di alcuni volontari produrrà nel suo Magic Bar succo di frutta, cola e gelato utilizzando incredibili reazioni. Il chimico tedesco Andreas Korn-Müller, riesce a trasmettere il suo grandissimo entusiasmo per la chimica combinando esperimenti spettacolari con cabaret e divertimento: un meraviglioso modo per scoprire cose nuove divertendosi.
 
Infine, artisti, illustratori e disegnatori interpreteranno con le loro creazioni dal vivo il mondo della scienza e degli scienziati. ‘Einstein Pittura dal vivo’ sarà infatti un’estemporanea di disegno a cura della Biblioteca delle Nuvole di Perugia.
 
Per sostenere la crescita della dimensione di un evento che da cinque anni continua ad evolversi inarrestabile, quest’anno è previsto per il sabato e la domenica un biglietto di ingresso di 4 euro, gratuito sino a 6 anni, che consentirà l’accesso a tutti gli eventi. L’accesso alle aree spettacolo e attività rimane gratuito per il venerdì. Inoltre, con una promozione c’è la possibilità di avere un biglietto unico per il sabato e la domenica al costo totale di 5 euro.
 
Isola di Einstein è organizzata da Psiquadro e Gurdulù Scienza Onlus, con il sostegno di INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), Regione Umbria, Provincia di Perugia, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Camera di Commercio di Perugia, Umbriascienza, con il patrocinio di EUSEA (European Science Events Association), Comune di Castiglione del Lago, Comune di Magione, Comune di Panicale, Comune di Passignano sul Trasimeno, Comune di Piegaro, Comune di Tuoro sul Trasimeno, Perugia 2019 European Youth Capital, Legambiente Umbria.
 
BIGLIETTI SPETTACOLI
L’accesso alle aree spettacolo e attività è gratuito al venerdì e a pagamento sabato e domenica. Il biglietto giornaliero è di euro 4, gratuito sino a 6 anni. Possibilità di biglietto unico per il sabato e la domenica al costo totale di 5 euro. Non sono previsti sconti per gruppi. I biglietti possono essere acquistati al molo d’imbarco o online con prevendita.
 
BIGLIETTI NAVIGAZIONE
Il servizio di navigazione di BusItalia prevede traghetti per Isola Polvese dal solo molo di San Feliciano. Sono previste corse serali fino alle 24.00 venerdì e sabato e corse no-stop nella giornata
di domenica. Il costo andata e ritorno del traghetto San Feliciano-Isola Polvese è di euro 6, gratuito sino a 6 anni. È previsto un biglietto abbonamento per i tre giorni dell’evento, biglietti giornalieri, sconti per gruppi e biglietti aggiuntivi per animali e bici. I biglietti possono essere acquistati al molo d’imbarco o online con prevendita.
 
Per informazioni  Link:  Psiquadro tel. 075 4659547 -  www.isoladieinstein.it
Link acquisto biglietti:
-Isola di Einstein https://www.eventbrite.it/e/biglietti-isola-di-einstein-2016-27258243139
-Traghetto http://umbria.busitaliashop.it/
 
In allegato alcune fotografie della conferenza. Archivio fotografico delle passate edizioni: https://www.flickr.com/photos/isoladieinstein/ Si prega di menzionare: Crediti Marco Giugliarelli.
 
 
Ufficio stampa Isola di Einstein
ufficiostampa@psiquadro.it
Francesca Cecchini – 328.2334319 – fra.cecchini72@libero.it
Danilo Nardoni – 349.1441173 – danilonardoni74@gmail.com





Inserito sabato 27 agosto 2016


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4857012