22/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Regalo all'eurocioccolato: chiesta la Commissione Controllo e Garanzia

Regalo all'eurocioccolato: chiesta la Commissione Controllo e Garanzia
Presentata questa mattina una richiesta di attivazione della Commissione Controllo e Garanzia da parte dei consiglieri Mencaroni e Arcudi sullo “sconto” della tassa di occupazione di suolo pubblico concesso ai gzebo di alcune aziende in occasione dell'eurocioccolato, con un mancato introito per il Comune di oltre 100.000 euro

“Il Comune di Perugia con una paginetta di delibera ha rinunciato a 100.000,00 € di entrate decurtando dal corrispettivo che stand di importanti società avrebbero dovuto pagare l’indennizzo per l’utilizzo dell’immagine della città di Perugia. Le aziende che hanno usufruito dello sconto sono società del calibro di Sky, Nespresso, Ricola, Mondo Convenienza ed altre che, al momento della richiesta di occupazione di suolo pubblico avevano sicuramente messo in conto di versare l’intero importo dovuto.

In questo modo la Giunta, senza alcun motivo apparente, ha rinunciato ad un considerevole introito economico sobbarcandosi, invece, come tutti gli altri anni le spese per la gestione del massiccio afflusso di turisti. La rinuncia ad una cifra così importante corrisposta da una manifestazione che dura da 23 anni e che non ha bisogno certo di incentivi di alcun tipo per continuare a svolgersi in città visto il giro di affari che riesce a muovere è assolutamente assurda ed incomprensibile soprattutto in un momento come questo dove crescono i bisogni e le necessità dei cittadini e dove si tagliano con la scure servizi e investimenti in sociale e cultura raschiando il fondo del barile pur di far quadrare i conti.

Alcuni membri dell’attuale Giunta negli anni passati si sono sempre detti contrari ad Eurochocolate e, dall’edizione 2014, successivamente al loro insediamento a Palazzo dei Priori, si scagliano a parole contro la manifestazione salvo poi continuare a concedere i permessi per la realizzazione della stessa e addirittura rinunciando al ricavato economico che Eurochocolate dovrebbe portare alle casse della città.

Questo il testo della richiesta di attivazione:

OGGETTO: Richiesta di attivazione della Commissione Controllo e Garanzia su delibera di giunta 101 del 5.10.16 “OCCUPAZIONE IN PIAZZA ITALIA-IV NOVEMBRE- MATTEOTTI – LARGO LIBERTA' DELLA REPUBBLICA DAL 14 AL 23 OTTOBRE DA PARTE DI GIOFORM- ESONERO PAGAMENTO INDENNITA'”

CONSIDERATO CHE:

Dal 14 al 23 ottobre u.s. si è svolta nel centro storico di Perugia la Manifestazione “Eurochocolate 2016”.

Con apposita nota n. prot. 2750/2016 il Presidente di Eurochocolate arch. Eugenio Guarducci, ha inviato alla Struttura Organizzativa Sicurezza gli avanzamenti relativi al montaggio dei totem e delle tensostrutture che verranno impiegate durante la manifestazione.

Come da molti anni oltre alle aziende che commercializzano prodotti dolciari e affini molte importanti aziende e multinazionali utilizzano la manifestazione di cui sopra per pubblicizzare il proprio marchio o i propri prodotti.

In particolare quest’anno le aziende cosiddette extra cioccolato che hanno partecipato ad Eurochocolate sono state:

• Nespresso - 14x8 - Piazza IV Novembre

• Fage Nespresso - 4x8 - Largo della libertà

• Ricola 4x 8 Largo della libertà

• Pavesini Cacao 4x4 - Piazza Italia

• Sky- 4x4 - Piazza Italia

• Ferrarelle

• Ape car Piazza Matteotti

• Fiorucci- 6x4 - Largo Libertà

• Mondo Convenienza - 5x5 - Piazza Italia

• Bacci Auto- 5x2 - Piazza Italia e Piazza Matteotti

VALUTATO CHE:

Il Consiglio Comunale di Perugia ha approvato il REGOLAMENTO PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE DEL CENTRO STORICO PER RISTORO ALL’APERTO (DEHORS) E PER L’UTILIZZO DELL’IMMAGINE DELLA CITTA’ DI PERUGIA e le sue successive modificazioni.

All’articolo 20 del detto Regolamento si determina che: E’ stabilito il pagamento di un’indennità per l’uso dell’immagine della città di Perugia ogni qualvolta la richiesta di autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico sia finalizzata alla pubblicizzazione di prodotti commerciali negli spazi del centro storico.

All’articolo 21 si stabiliscono le tariffe giornaliere per l’indennità dell’uso dell’immagine della nostra città; tale indennizzo per le zone ove si svolge Eurochocolate è compreso tra i 1.500,00 € e gli 800,00 €.

RESO NOTO CHE:

La Giunta comunale ha stabilito, con proprio atto di esentare dal pagamento le aziende di cui sopra ritenendo che la manifestazione di cui trattasi riveste particolare interesse nazionale e internazionale e che contribuisce a promuovere l’ immagine della città di Perugia attraverso l’ uso di vari spazi comunali che rappresentano un momento di aggregazione sociale, uno strumento di valorizzazione del centro storico della città, un grande richiamo di persone e di famiglie, non solo residenti nella città, che possono godere dello spettacolo proposto.

Le richieste di suolo pubblico sono state effettuate precedentemente all’atto di Giunta e quindi le aziende di cui sopra avevano già considerato di versare l’indennità per l’uso dell’immagine della città.

RILEVATO CHE:

I mancati introiti diretti per il Comune si aggirano sui 100.000,00 € oltre a quelli indiretti dovuti alle revoca delle occupazioni di suolo pubblico alle attività commerciali del centro storico.

Durante la manifestazione di cui sopra il Comune di Perugia ha dovuto affrontare spese considerevoli per gestire l’imponente afflusso di turisti.

Si richiede l’attivazione della V^ Commissione Consiliare Permanente di Controllo e Garanzia sull’atto in oggetto.




Inserito giovedì 27 ottobre 2016


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4823205