20/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Riecco il Nodo?

Riecco il Nodo?
I problemi del traffico privato, in percentuale fra i più alti d’Italia nel rapporto cittadini/auto, con tutte le conseguenze dell’inquinamento atmosferico da polveri sottili, non si superano certo aumentando il sistema stradale

Risulta che alcuni consiglieri dell’opposizione in Consiglio Comunale di Perugia hanno presentato un ordine del giorno per riprendere il progetto della realizzazione di una tangenziale di collegamento fra Collestrada e la zona di Corciano che dovrebbe servire per superare l’ingorgo di traffico nell’accesso del raccordo Perugia-Bettolle.

Adesso, senza volere a tutti i costi riattivare una polemica, si intende ricordare che tale ipotesi definita “Nodo di Perugia” doveva essere collegata con la trasformazione della E45 in autostrada. E che a suo tempo suscitò la protesta delle comunità interessate che criticarono aspramente la scelta per il forte impatto ambientale che avrebbe provocato. Tanto che si organizzarono agguerriti comitati popolari con l’appoggio delle associazioni ambientaliste.

Allora furono avviate tutta una serie di manifestazioni, anche perché da studi di livello universitario risultava che quell’intervento sarebbe stato dannoso per l’integrità paesaggistica del territorio e soprattutto inutile considerando le direttrici del traffico.

Alla base di tutto si contestava che proprio i problemi del traffico privato, in percentuale fra i più alti d’Italia nel rapporto cittadini/auto, con tutte le conseguenze dell’inquinamento atmosferico da polveri sottili, non si superano certo aumentando il sistema stradale.



Lauro Ciurnelli


Inserito martedì 20 dicembre 2016


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4820897