21/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> In difesa del Contado di Porta Eburnea

In difesa del Contado di Porta Eburnea
Ricorso contro il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT)

Giovedì 12 gennaio alle ore 12,00
Nuovo Cinema Méliès , Via della Viola 1 – 06122 Perugia

partecipano
Corrado V. Giuliano, avvocato
Emma Contarini, avvocato
Paolo Pagliacci, avvocato
Giuseppe Tullio, Associazione per la Salvaguardia e lo Sviluppo del Contado di Porta Eburnea
Mirko Bertolini, Amici di Morcella e del Piano del Nestore Onlus
Alessandra Paciotto, presidente Legambiente Umbria

Sono ormai diversi anni che un gruppo di associazioni e comitati, tra cui l’Associazione per la Salvaguardia e lo Sviluppo del Contado di Porta Eburnea, Amici di Morcella, Comitato di S. Biagio, Italia Nostra e Legambiente Umbria sono impegnate in difesa del Contado di Porta Eburnea dalla cementificazione selvaggia.
Il Contado di Porta Eburnea è quel lembo di territorio a sud-ovest di Perugia di 58 kmq, che segue i corsi dei fiumi Caina e Nestore. Un'area piena di colline e boschi di inusuale bellezza ed caratterizzato da oltre 50 edifici storici tutelati dal MiBACT, fra i quali monasteri, castelli, palazzi, borghi medievali, torri antichissime e cappelle affrescate.
Un lungo e appassionato impegno che ha portato le associazioni nel settembre del 2015 a ricorrere contro la Regione Umbria e il Comune di Marsciano che hanno richiesto al Tar di sospendere l'efficacia del decreto emanato il 25 maggio dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) che dichiarava l'area del Contado di Porta Eburnea di notevole interesse pubblico ai sensi del Codice dei Beni Culturali (D.Lgs. n. 42/04).
Oggi le associazioni sono nuovamente mobilitate con un ricorso avverso silenzio inadempimento nei confronti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ritenuto inadempiente per non aver portato a termine come previsto dalle norme vigenti l’iter del provvedimento avviato.
Nel corso della conferenza stampa i rappresentanti delle associazioni e gli avvocati difensori illustrano i contenuti e le motivazioni del ricorso. Parleranno anche del Piano Strategico del Turismo (Pst) appena approvato dal Consiglio dei Ministri e analizzeranno come la strategia seguita da anni dalle associazioni citate sopra nei riguardi della salvaguardia e dello sviluppo economico del Contado di Porta Eburnea si concilia perfettamente con i nuovi indirizzi del Governo.

 



Legambiente Umbria

Inserito mercoledì 11 gennaio 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4454776