23/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> A proposito del Contado di Porta Eburnea

A proposito del Contado di Porta Eburnea
La posizione di accanimento e ostilità dimostrata dalle autorità locali va considerata un indiscutibile limite culturale

(nella foto, il fiume Nestore)

L’identità storico-paesaggistica dell’area che si estende fra Perugia e Marsciano ed è indicata come “Contado di Porta Eburnea” merita sicuramente di essere riconosciuta imponendo anche il vincolo paesaggistico.

Della vertenza si interessò, sia pure episodicamente, l’allora direttivo del circolo Legambiente di Perugia e oggi il livello regionale dell’associazione.

Ovviamente la questione va contro le politiche generalmente poco attente all’ambiente, condotte da comuni e regione in questo nostro territorio così preziosamente dotato.

Per cui l’attenzione dimostrata dalla sottosegretaria del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, On. Ilaria Borletti Buitoni, già presidente del Fai dell’Umbria, è particolarmente lodevole.

Comunque la posizione di accanimento e ostilità dimostrata dalle autorità locali va considerata un indiscutibile limite culturale.

 

 



Lauro Ciurnelli

Inserito domenica 22 gennaio 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4460009