19/07/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Adotta una strada

Adotta una strada
Una giornata per combattere il degrado stradale nel territorio di Arna



DOMENICA 26 MARZO 2017

V Edizione

COME E’ NATO IL PROGETTO
L’idea di proporre “Adotta una strada” è nata nel marzo 2011 quando il sottoscritto scoprì, documentò e denunciò una enorme discarica abusiva nel tratto dell’antica strada di Porta Sole tra Civitella d’Arna e Ponte Valleceppi. Il Corpo Forestale dello Stato, subito intervenuto, riuscì a rintracciare i responsabili, multarli, ed obbligarli  a ripulire l’area entro 3 giorni. Dopo questo ennesimo scempio ambientale  al quale avevo assistito, proposi con convinzione il progetto alle associazioni del Territorio d’Arna, che accolsero con interesse ed impegno la proposta. Proposta  poi   accolta con entusiasmo dagli allora assessori comunali  Pesaresi e  Lomurno e dal presidente della Gesenu Antonielli,  e successivamente dall’assessore provinciale Caprini, che nel 2012 la presentò addirittura come “progetto pilota”. Venne ripetuta nel 2013, 2014, 2015, però con meno impegno da parte delle istituzioni, tanto che  nel 2016 l’iniziativa non è stata programmata.

PREMESSA: La giornata intende combattere non solo la piaga dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade, ma anche l’incuria da parte di privati ed amministrazioni, nei confronti delle strade (come da foto a fondo pagina) Segnaletica divelta, arrugginita, illeggibile,  forme intasate, muretti crollati,  paracarri mancanti e triturati, buche e spaccature sull’asfalto, contribuiscono al degrado visibile ormai un po’ dappertutto. I nostri paesi, da anni, vogliono provare ad uscire da questo stato di cose, sapendo benissimo che non sarà la soluzione al problema, (soprattutto se verremo lasciati da soli come in passato), ma solo un tentativo per cercare di arginarlo.

OBIETTIVI INIZIALI DEL PROGETTO:
Il progetto si propone i seguenti obiettivi:
• Pulizia annuale e raccolta dei rifiuti  nelle strade che collegano Perugia con le località del territorio di Arna (Pretola, Lidarno, S Egidio, Civitella d’Arna, Ripa, Pianello, Pilonico Paterno, Petrignano, Torchiagina) ed il comune di Assisi  (SS 318 da Ponte Valleceppi a Pianello, SP 247 da aeroporto S Egidio a Civitella d’Arna, SP 247 da Lidarno a S Egidio, SP 246 da Pilonico Paterno a bivio Ripa, SP Petrignano d’Assisi-Pianello, strada comunale Lidarno-Petrignano) ma  anche altre strade minori o sentieri delle frazioni interessate, per un totale di oltre 30 km
• Controllo, vigilanza, tutela e segnalazione da parte delle autorità preposte, degli abusi nelle strade interessate
• Sensibilizzazione della popolazione residente
• Sostituzione della segnaletica fatiscente o illeggibile, dei paracarri mancanti perché triturati dalle macchine tagliaerba, pulizia dei fossati,  delle forme, ricostruzione dei muretti caduti nelle strade interessate subito dopo la pulizia

IMPEGNI da ASSUMERE:
Associazioni: Trovare tanti volontari in ogni località per effettuare il lavoro di raccolta.
Gli otto  gruppi,  in linea di massima saranno così dislocati:
• Gruppo di Pilonico Paterno - SP 246 da Aiale fino al bivio con SS 318
• Gruppo di Pianello - SS 318 da Pianello fino a Ripa
• Gruppo di Ripa - SS 318 da Ripa fino a Bivio Civitella d’Arna
• Gruppo di Civitella d’Arna - da SS 318 Ponte Valleceppi fino al bivio Civitella d’Arna
• Gruppo di Lidarno – da bivio SS 318 fino a Lidarno e S Egidio
• Gruppo di S Egidio - da SP 247 Aeroporto fino a bivio Civitella d’Arna
• Gruppo di Pretola da Pretola a Via Eugubina
• Gruppo di Petrignano da Petrignano a Pianello o Ripa
Provincia: Ripristinare la segnaletica orizzontale e verticale divelta o mancante, manutenzione per ripulire forme, fossati e tombini ostruiti, ristrutturare muretti pericolanti, riposizionare i paracarri mancanti o triturati, vigilanza periodica, manutenzione ordinaria  e controlli, sfalcio dell’erba dopo la pulizia senza usare disserbanti,  pattuglie di polizia provinciale
Comune: Organizzare la conferenza di presentazione,  stampa di volantini, manifesti od altra forma di divulgazione dell’iniziativa, mettere a disposizione almeno 2 pattuglie di vigili e protezione civile  che segnalino agli automobilisti i lavori in corso sulle strade, vigilanza annuale di guardie ambientali pressochè assente in passato.
Gesenu: fornitura di buste in numero sufficiente, guanti e giubbetti distinguibili, camion per ritiro materiale raccolto

PRESENTAZIONE DELL’INIZIATIVA
L’iniziativa, in programma domenica 26 marzo 2017, sarà presentata con una conferenza stampa a Palazzo dei Priori, in data da definire (22 0 23 marzo) con la presenza di rappresentanti di Associazioni Arnati, Provincia, Comune di Perugia,  Gesenu, in modo da dare il massimo risalto all’iniziativa, che crediamo sia di massima importanza per educare alla cura ed al rispetto dei luoghi.
Prima di lanciare l’iniziativa, chiediamo agli enti proposti l’assunzione degli impegni precedentemente elencati.

Grazie dell’attenzione
Lamberto Salvatori   346 51 46 435
(Coordinatore delle Associazioni Territorio Arnate)




Inserito lunedì 13 marzo 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4731947