22/06/2017
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Burattini, Segalavecchia e canzoni popolari

Burattini, Segalavecchia e canzoni popolari
Gran finale per le Giornate del Bartoccio: prima i burattini, poi i tamburi marcianti, il Segalacchia, le canzoni e le musiche popolari! Tutti gli spettacoli si terranno alla Sala dei Notari: all’ultimo minuto ci è stata comunicata la indisponibilità di Piazza della Repubblica



E siamo al gran finale delle Giornate del Bartoccio, con la festa di sabato 18 marzo, che prevede un pomeriggio ricco di allegria, di divertimento e di satira.

La giornata conclusiva delle Giornate del Bartoccio inizia, come da tradizione, alle ore 16,00 alla Sala dei Notari con Mirco Bonucci che canta Il trescone del Bartoccio, una canzone scritta da Renzo Zuccherini sull’aria del trescone, antico ballo perugino.

Subito dopo ha inizio l’atteso Grande spettacolo di burattini di Tfu, che come ogni anno vede la maschera perugina impegnata nelle peripezie più stravaganti e nelle trappole della società moderna, che il Bartoccio risolve sempre brillantemente a modo suo: lo spettacolo di quest’anno si intitola Bartoccio e la boccetta magica, ed è realizzato su testi di Renzo Zuccherini, con l’allestimento e la regia di Mario Mirabassi, e gli attori Paride Cardinali e Riccardo Toccacielo.; gli intermezzi musicali saranno eseguiti da Mirco Bonucci e Marcello Ramadori.

Come sempre, non possiamo svelare la trama complicata e strampalata dello spettacolo, che vede impegnati, accanto al Bartoccio, alla Rosa sua moglie e al compare Mencarone, anche molti altri personaggi, con sorprese e colpi di scena: e, ovviamente, la presenza delle caricature di alcune personalità note, sferzate dalla inevitabile graffiante satira del Bartoccio.

Al termine dello spettacolo, gran ritmo con i tamburi marcianti di #Assalto ritmico guidati da Gianni Maestrucci, con gli intervalli dedicati alla lettura di alcune bartocciate da parte di Graziano Vinti.

Subito dopo potremo assistere all’antico rito del Segalavecchia, che veniva rappresentato a mezza Quaresima di casa in casa da una squadra di contadini: nel nostro caso, sarà il gruppo del Segalavecchia magionese.

Infine, per concludere in allegria, avremo musiche popolari umbre suonate e cantate da Goffredo Degli Esposti & Compari, con la partecipazione degli allievi della Scuola di musica popolare e antica Art Musique.

Tutti gli spettacoli si terranno nella Sala dei Notari: infatti l’amministrazione comunale ci ha comunicato all’ultimo minuto la indisponibilità di Piazza della Repubblica.

 



La Società del Bartoccio

Inserito sabato 18 marzo 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 3415238