12/12/2017
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Che cioféga quil capuccio!

Che cioféga quil capuccio!
Dite pur quil che ve pare, l'urlerò sempre più forte: che cioféga quil capuccio!

Ta le donne de la Fonte
j'honno misso nto la fronte
quela specie d'ombrellino
che è dì poco “nn'è bellino”.
Dite pur quil che ve pare
che ta vo' bello v'appare.

Io nn'abocco come 'n luccio,
'n giro pe' le cinque Porte
dal contado a Terra vecchia
pe' arivà ta ogni orecchia
l'urlerò sempre più forte:
che cioféga quil capuccio!

 



'L Raspante

Inserito giovedì 20 aprile 2017


Commenta l'articolo "Che cioféga quil capuccio!"

Commenti

Nome: Giap
Commento: Abbassi la potenza del flusso e puoi abbassare quel cappucccio

Nome: Giulia rondini
Commento: Mi pare impossibile che non si potesse trovare una soluzione meno impattante per l'occchio

Nome: denise j closset
Commento: Se il problema è l'acqua trasportata dal vento, bastava ridurre la pressione dell'acqua.

Nome: Giuseppe Gigli
Commento: 'na ciofega più grossa è 'l silenzio de Italia Nostra, del Fai e dei professoroni de storia de l'arte

Nome: Claudia
Commento: Molto bella, complimenti

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 3747047